Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Il Tour de France cambia i piani: nel 2021 partenza da Brest, slitta lo start dalla Danimarca

lunedì, 10 agosto 2020

Brest – Per la quarta volta nella storia, Brest ospiterà la partenza del Tour de France: l’annuncio oggi degli organizzatori di ASO per la ‘Grand Dèpart’ del 2021 fissata per il 26 giugno, dopo essere stata sede di partenza nel 1952, 1974 e 2008, seconda solo a Parigi per numero di volte.

Tour de franceIl rinvio al 2021 dei Giochi Olimpici di Tokyo, col calendario reso ultra-congestionato (lockdown e misure anti-Covid permettendo), ha obbligato il Tour de France a rivedere i propri piani futuri: niente start a Copenhagen in Danimarca che, a causa anche della concomitanza con i Campionati Europei di calcio, è stata rinviata al 2022.

Dopo la partenza da Brest, la carovana del Tour resterà quattro giorni in Bretagna che nella storia è stata arrivo di ben 170 tappe della Grande Boucle dal 1906 in 33 differenti città, ospitando tre Grand Dèparts ulteriori rispetto a quelle di Brest (Tennes 1964, Plumelec 1985, Saint-Brieuc 1995) con 153 ciclisti bretoni in corsa dal 1905 al 2019 (record di 14 nell’edizione 1958) di cui quattro hanno vinto la classifica finale (Lucien Petit-Breton (1907-08), Jean Robic (1947), Louison Bobet (1953-54-55) e Bernard Hinault (1978-79-81-82-85)): il percorso dettagliato sarà svelato il 29 ottobre.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136