Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Lo spettacolo del Passo Tonale sempre più “carico di neve”

domenica, 24 gennaio 2021

Passo Tonale – Un Passo Tonale carico di neve, nelle scorse giornate sono cadute altre decine di centimetri di neve, e un paesaggio unico soprattutto se confrontato con quello degli ultimi anni, non così “ricchi” di neve.

Oggi è tornato a splendere il sole con alcuni scatti spettacolari di quest’inverno davvero anomalo. Si torna indietro coi ricordi al Secolo scorso per la quantità di neve caduta nei primi mesi dell’inverno. “Da fine novembre – raccontano i residenti – sono caduti nelle diverse perturbazioni che si sono susseguite quasi quattro metri di neve. Il paragone è solo con i primi anni ’80 del secolo scorso quando nevicava tanto”. 

Incessante l’attività di pulizia – non solo delle strade affidate al Comune di Vermiglio (Trento) e ad Anas per quanto concerne la statale 42, ma anche degli ingressi di case e hotel.

Un inverno anomalo sotto tutti i punti di vista, causa anche il lockdown: impianti di risalta e hotel chiusi, pochi turisti, presente qualche proprietario di seconde case, e strade praticamente deserte in una domenica – il 24 gennaio – che sarebbe stata strapiena di sciatori e turisti.

In attesa dell’eventuale riapertura degli impianti, con molti punti interrogativi ancora esistenti a causa dei tentennamenti della politica sull’ipotesi del 15 febbraio, e del ritorno dei turisti, i pochi che abitano o frequentano il Passo Tonale in questo periodo si godono questo spettacolo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136