Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


In Trentino seconda consegna di mascherine

sabato, 2 maggio 2020

Rovereto – In Trentino sono in distribuzione le mascherine con la seconda ‘tornata’ che sarà ultimata entro la giornata di domani in diverse località. Nei principali centri, tra cui Arco, nelle località del Garda, Giudicarie e Valli di Sole e Non e a Rovereto le squadre dei vigili del fuoco e dei volontari hanno già completato la consegna delle mascherine.

A Rovereto dalle 8 di stamattina, dopo l’incontro operativo presso la caserma dei vigili del fuoco, le squadre hanno provveduto alla distribuzione nelle circoscrizioni interessate Nord, Centro, e Sacco-San Giorgio. Ieri infatti erano state consegnate a Marco, Noriglio, Lizzana e – in anticipo rispetto a quando revisto – anche alla circoscrizione sud. In totale sono state distribuite oltre 40mila mascherine (residenti e domiciliati del comune di Rovereto). Per la consegna sono stati impiegati sull’intero territorio comunale sia nella giornate di ieri che in data odierna circa 90 volontari appartenenti alle Associazioni di volontariato di Vigili del Fuoco Volontari, Croce Rossa Italiana, Scuola provinciale cani da ricerca e catastrofe, Soccorso Alpino, NU.VOL.A., Associazione Nazionale Alpini delle Sezione di Trento e gruppi di Rovereto. Sono in corso la distribuzione di mascherine a Malé e Dimaro Folgarida, mentre a Vermiglio la seconda distribuzione era avvenuta in anticipo.

Mascherine - guanti GdVLe mascherine sono fornite dalla Provincia e da donazioni di privati e da associazioni del territorio. Dopo la metà di maggio è già pianificata dalla Protezione Civile trentina un’ulteriore consegna, con questa programmazione per tutto il mese di maggio è garantita una copertura adeguata a tutte le famiglie. Eventuali nuove emergenze o diverse esigenze verranno valutate di volta in volta.

L’invito è mantenere il distanziamento sociale, lavando le mani più volte al giorno e mantenendo la massima igiene possibile e le mascherine vanno indossate, obbligatoriamente, in modo corretto (su naso e bocca coperti) e quando si entra in esercizi commerciali, famarcie e luoghi pubblici.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136