Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Meteo, ondata di maltempo e neve sulle Alpi: le previsioni

mercoledì, 14 ottobre 2020

Passo Tonale – Un nuovo vortice depressionario è pronto ad approfondirsi nei pressi delle nostre regioni settentrionali, pilotando una perturbazione che farà finire sott’acqua mezza Italia a partire dalla giornata di mercoledì 14 ottobre, riportando la neve sulle Alpi e sulle vette appenniniche.

Il team del sito https://www.ilmeteo.it/ comunica che a partire dalle prime ore di mercoledì deboli piogge colpiranno il Nordovest, segnatamente il Piemonte orientale, la Lombardia occidentale e gran parte della Liguria: rovesci anche moderati potranno invece interessare Milano, Genova e lo spezzino. Situazione inizialmente più tranquilla altrove, eccezion fatta per Campania, Calabria tirrenica e Sardegna meridionale, dove potranno formarsi dei piovaschi irregolari. Entro le ore serali il peggioramento coinvolgerà in misura maggiore il settore tirrenico centro-settentrionale: abbondanti piogge e locali nubifragi sono attesi in Toscana, specie lungo i litorali e sull’Isola d’Elba, ma anche all’interno, fino a Pistoia e a Firenze.

Il perdurare del ciclone, continuamente alimentato da aria fredda proveniente dal Nord Europa, darà vita a una giornata di giovedì 15 tipicamente autunnale, con il maltempo che coinvolgerà tutto il Paese. I fenomeni più intensi si registreranno sul Piemonte, sulla bassa Lombardia (soprattutto il mantovano), interessando l’alta Pianura Padana, tutto il Triveneto e gran parte dell’area alpina e prealpina, dove la neve tornerà a fare capolino intorno a 1400 metri. Prevista acqua alta a Venezia (130 cm) a causa dei forti venti di Scirocco.
Sull’Appennino Centro-Settentrionale la quota delle nevicate sarà intorno ai 1700 metri. Il maltempo interesserà anche alcuni tratti del Sud, insistendo in particolare sull’area tirrenica.

Il team avvisa del sito https://www.ilmeteo.it/ che venerdì 16 il centro di bassa pressione si allontanerà verso i Balcani, condizionando ancora un po’ il tempo sulle regioni centro-settentrionali.

NEL DETTAGLIO: 

Mercoledì 14. Al nord, maltempo diffuso. neve sulle Alpi occidentali sopra 1200 metri. Centro: forti piogge e temporali su tutte le regioni. Sud: peggiora fortemente sulla Campania, altrove bel tempo prevalente.

Giovedì 15. Al nord, precipitazioni a carattere sparso su tutte le regioni. Neve sulle Alpi sopra 1300 metri. Centro: piogge anche intense sulle regioni tirreniche e sul nord della Sardegna. Sud: condizioni di spiccata instabilità su tutte le regioni.

Venerdì 16. Al Nord, cielo molto nuvoloso con precipitazioni sparse al Nordest. Neve sopra 1400 metri. Centro: diffusa instabilità su regioni tirreniche, Umbria, Nord della Sardegna e Marche. Sud: qualche pioggia sulla Campania e rilievi calabresi.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136