Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trento, bonus alimentare: rimborsabili le spese effettuate

lunedì, 21 settembre 2020

Quando:
24 settembre 2020@13:45–14:45 Europe/Rome Fuso orario
2020-09-24T13:45:00+02:00
2020-09-24T14:45:00+02:00

Il Consiglio comunale ha istituito con deliberazione 28 luglio 2020 n. 116 un bonus alimentare per le famiglie residenti a Trento e con Isee ordinario o corrente, in corso di validità, non superiore a 20mila euro per spese sostenute tra il 15 settembre e il 31 dicembre 2020 presso punti vendita di generi alimentari anche artigianali, ristoranti, pizzerie e agriturismi di Trento.

Da giovedì 24 settembre 2020 sarà possibile presentare la richiesta del bonus alimentare in via telematica con autenticazione tramite Spid o tessera sanitaria attivata sull’applicativo, realizzato grazie alla collaborazione di Consorzio dei Comuni Provincia, Trentino Digitale e loro partner tecnologici.

Il bonus è un contributo una tantum non ripetibile e quindi ogni famiglia può ricevere un solo bonus alimentare, pari a 40 euro per le famiglie di un solo componente, 60 euro per le famiglie di 2 o 3 componenti e 100 euro per le famiglie di 4 o più componenti.

Alla domanda, che va presentata da una persona maggiorenne appartenente alla famiglia, deve essere allegata copia dei giustificativi delle spese sostenute (“scontrini”, “ricevute”).

Sono circa 24mila le famiglie che possono beneficiare del bonus, l’importo complessivamente disponibile è pari a 1.500.000 euro.

Per informazioni è possibile telefonare allo 0461/884883 o scrivere una mail a bonusalimentare@comune.trento.it.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136