Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Hem e Cattaneo sul podio alla Etna Marathon, Cargnelutti vince la 6 Ore di Bibione a coppie

domenica, 20 settembre 2020

Quando:
20 settembre 2020@20:45–23:45 Europe/Rome Fuso orario
2020-09-20T20:45:00+02:00
2020-09-20T23:45:00+02:00

Bella prova di squadra per la Wilier 7C Force alla Etna Marathon, dove Johnny Cattaneo ed Ole Hem sono saliti sul podio assieme al campione del mondo marathon Leonardo Paez, con Marco Rebagliati appena dietro, quarto classificato.

Etna Marathon - La gara siciliana è andata in scena su un percorso di 83 chilometri e 3000 metri di dislivello positivo disegnato sulle pendici dell’Etna, con gli spettacolari passaggi nel black desert, lungo il sentiero che transita in mezzo a una delle più recenti colate laviche. Un terreno non facile da interpretare.
L’iridato Paez è riuscito a fare la differenza e ha raggiunto in solitaria il traguardo dopo 3h46’42”, seguito dal treno della Wilier 7C Force composto da Ole Hem, Johnny Cattaneo, Marco Rebagliati e Martino Tronconi. Quest’ultimo, purtroppo, è stato messo fuori gioco da una foratura, lui che era reduce dal bel terzo posto di domenica scorsa ai campionati italiani Up Hill.
A giocarsi il secondo e il terzo gradino del podio, quindi, sono rimasti i suoi tre compagni di squadra. La piazza d’onore è andata a Ole Hem, che nella prima apparizione in terra italiana ha confermato quanto di buono fatto vedere nelle scorse settimane nelle gare del calendario norvegese.
Hem ha chiuso secondo a 6’08” da Paez, con Cattaneo terzo a 7’04” davanti a Marco Rebagliati, quarto a 7’07”.

Cargnelutti vince la 6 ore di Bibione - Mentre i compagni di squadra erano impegnati nella trasferta siciliana alla Etna Marathon, Diego Cargnelutti ha preso parte alla 6 ore di Bibione – Bibione Bike Trophy, che ha visto al via 650 concorrenti. Il tenace atleta friulano si è imposto nella categoria riservata alle staffette da due concorrenti, in coppia con Moreno Corazzin, regalandosi un nuovo successo nell’evento che lo aveva già visto trionfare nella categoria “solo” nel 2018, sempre in maglia Wilier 7C Force.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136