Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


Formare per Assumere, FAI soddisfatta per i provvedimenti di Regione Lombardia

giovedì, 29 luglio 2021

Quando:
30 luglio 2021@00:00–23:45 Europe/Rome Fuso orario
2021-07-30T00:00:00+02:00
2021-07-30T23:45:00+02:00

Brescia – Tremila euro per ogni lavoratore che potrà acquisire la patente CQC e 8mila euro per le nuove assunzioni all’interno delle imprese di Trasporto e Logistica.
Sono queste le misure massime del piano “Formare per Assumere”, che la Regione Lombardia ha presentato lunedì 26 luglio nel corso di un incontro tra il Governatore Fontana, l’Assessore alla Formazione Rizzoli, la Presidente della V Commissione Trasporti Carzeri e una delegazione della F.A.I. Nazionale, composta dal Presidente Uggè, dal Vicepresidente Piardi e dal Presidente Regionale Petrogalli.
“Come F.A.I. Regionale Lombardia abbiamo sempre sostenuto l’importanza della formazione per accrescere, nell’immediato, la competitività delle imprese del settore e la sicurezza stradale, ma soprattutto per aiutare le giovani generazioni a formarsi e a trovare occupazione”. commenta il Presidente Regionale Antonio Petrogalli. “Questo vale soprattutto per il ruolo di autista di mezzi pesanti: il rischio, tra pochi anni, è quello di avere le merci ferme nei piazzali perché non ci sono conducenti disposti a trasportarle! Non vanno però sottovalutate le specifiche figure professionali che servono alle imprese di Trasporto e di Logistica per pianificare, organizzare e monitorare le risorse necessarie al trasporto, nonché per svolgere funzioni di natura tecnologica, organizzativa e commerciale”.
L’obiettivo da un lato è contribuire concretamente ai costi che gli aspiranti autisti devono sostenere per il conseguimento dei titoli necessari all’esercizio della professione (es: patente C-E-CQC), dall’altro incentivare le assunzioni per alcune delle figure più richieste dalle imprese di trasporto e logistica (es: il consulente ADR, il responsabile Tecnico dei Rifiuti, l’esperto di Logistica e controllo delle flotte in tempo reale, il responsabile della gestione del personale viaggiante, il Tecnico Superiore Industria 4.0 – trasporti, logistica e supply chain management).
“La carenza di autisti italiani, ben 18.000, come del personale tecnico specializzato, ha spinto la F.A.I. in questi anni a promuovere sia a Bruxelles che in Italia politiche pubbliche per fronteggiare l’alto costo dei percorsi formativi”, spiega il Vicepresidente Nazionale Piardi. “Siamo contenti che il Presidente Fontana e l’Assessore Rizzoli abbiano sposato la nostra proposta, che porterà nuova occupazione giovanile in un settore fondamentale come quello dei Trasporti e della Logistica. Adesso chiederemo a tutti i colleghi delle altre Regioni di proporre analoghi bandi affinché possano usufruirne anche le loro aziende associate. Un ringraziamento speciale da parte della F.A.I. Regionale Lombardia va alla Presidente della V Commissione Trasporti, Claudia Carzeri, che si è impegnata a seguire le nostre numerose richieste nel corso dell’attività legislativa”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136