QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Fiumi sicuri 2016, in Valle Camonica maxi esercitazione di Protezione Civile con un migliaio di volontari. Il programma

giovedì, 16 giugno 2016

Darfo Boario Terme – Tutto è pronto per l’esercitazione “Fiumi sicuri – Vallecamonica 2016″, in programma da domani a domenica nei paesi della Valle Camonica. Saranno effettuati interventi  ad esempio sul torrente Remulo a Sonico (Brescia) oppure la pulizia della Glera a Cerveno. Ogni paese camuno, con il servizio di Protezione Civile locali e il griuppo AnaValcamonica ha definito il piano dell’esercitazione (nella foto il gruppo di Protezione Civile di Sonico).

Pulizie sonico 4

Infatti il 2° Raggruppamento dell’Associazione Nazionale Alpini organizza dal 17 al 19 Giugno 2016, nel territorio lungo il corso degli affluenti del fiume Oglio in Vallecamonica, un’esercitazione di Protezione Civile, il cui intervento, vedrà impiegati un migliaio di volontari Alpini provenienti dalle Regioni Lombardia ed Emilia Romagna, oltre a rappresentanti di altre Associazioni ed Enti locali, sarà finalizzato a lavori di manutenzione e ripristino ambientale onde prevenire il rischio idrogeologico sul territorio.

Scopo dell’esercitazione denominata “Fiumi sicuri Vallecamonica 2016”, sarà testare la capacità dei volontari e l’efficienza dell’apparato operativo nell’organizzazione dei soccorsi, adottando procedure operative coerenti con la recente normativa in materia di sicurezza.

La valutazione finale, sarà fatta misurando la tempestività e l’efficacia di risposta dell’Associazione a particolari esigenze ambientali e alla capacità dei volontari di lavorare in un sistema integrato con vari Enti di coordinamento e altre Organizzazioni e Associazioni di Volontariato presenti in loco.

In conseguenza della vasta area di copertura dell’esercitazione saranno allestiti due campi base e saranno posti all’estremità sud e nord dell’area di esercitazione.

Il “Campo Base 1” sarà allestito a Darfo Boario Terme (Brescia) nella struttura con ampio piazzale posto in via Prade, mentre il “Campo Base 2” sarà allestito a Edolo (Brescia) nella struttura del Centro Intervallivo di Edolo posto in via Sora, entrambi i campi godranno di tutti i servizi e le funzioni necessarie alla corretta gestione dell’esercitazione, per la preparazione e distribuzione dei pasti per i volontari e per il ricovero notturno.

I cantieri di ripristino ambientale ai fini della prevenzione, già definiti con la Comunità Montana di Vallecamonica e STER, sono dislocati sia lungo l’asta del fiume Oglio sia lungo reticoli minori in 24 Comuni della Comunità montana di Vallecamonica e sono così suddivisi

1. Angolo Terme – Bassa Vallecamonica – Cantiere 1
2. Artogne – Bassa Vallecamonica – Cantiere 2
3. Berzo Demo – Media Vallecamonica – Cantiere 3
4. Berzo Inferiore – Bassa Vallecamonica – Cantiere 4
5. Bienno – Bassa Vallecamonica – Cantiere 5
6. Borno – Bassa Vallecamonica – Cantiere 6
7. Cerveno – Media Vallecamonica – Cantiere 7
8. Darfo Boario – Bassa Vallecamonica – Cantiere 8
9. Darfo Boario – Bassa Vallecamonica – Cantiere 9
10. Edolo – Alta Vallecamonica – Cantiere 10
11. Esine – Bassa Vallecamonica – Cantiere 11
12. Gianico – Bassa Vallecamonica – Cantiere 12
13. Incudine – Alta Vallecamonica – Cantiere 13
14. Lozio – Bassa Vallecamonica – Cantiere 14
15. Malegno – Bassa Vallecamonica – Cantiere 15
16. Monno – Alta Vallecamonica – Cantiere 16
17. Niardo – Media Vallecamonica – Cantiere 17
18. Paspardo – Media Vallecamonica – Cantiere 18
19. Pian Camuno – Bassa Vallecamonica – Cantiere 19
20. Piancogno – Bassa Vallecamonica – Cantiere 20
21. Ponte di Legno – Alta Vallecamonica – Cantiere 21
22. Prestine – Bassa Vallecamonica – Cantiere 22
23. Sonico – Alta Vallecamonica – Cantiere 23
24. Vezza d’Oglio – Alta Vallecamonica – Cantiere 24
25. Cevo – Media Vallecamonica – Cantiere 25

Durante l’esercitazione verranno attivate tutte le squadre specialistiche presenti nella ProtezioneCivile ANA:
. la logistica per i trasporti e il montaggio dei campi base
. l’Informatica/segreteria per la gestione arrivi e partenze nei campi base
. l’A.I.B. per la copertura antincendio nei campi base e per l’elicooperazione in un cantiere
. i rocciatori per un supporto in particolari calate all’interno dei cantieri
. la sanità per un supporto di autoprotezione per garantire la sicurezza sanitaria a tutti i volontari
. la TRX che garantirà la copertura radio su tutti i cantieri e campi base

Anche se non direttamente coinvolti per l’intera esercitazione, parteciperanno pure nella giornata di domenica per una dimostrazione  ed esercitazione le squadre:
.  subacquei – Fluviali per una dimostrazione di intervento di soccorso/assistenza in ambiente fluviale
. cinofili per una dimostrazione di ricerca persona in superfice
. droni per la dimostrazione dell’utilizzo in protezione civile di queste nuove attrezzature.

Nei cantieri, oltre al personale ANA ed eventualmente personale di Gruppi Comunali e Associazioni locali attivate dai sindaci, ci saranno operatori del 118. Tutte le Autorità Istituzionali, quali Prefettura, Dipartimento, Provincia, Regione Lombardia, Provincia, Comunità Montana e Comuni saranno invitate ed interessate a sopralluoghi di verifica lavori in esecuzione.

Nell’ambito della suddetta esercitazione ed in concomitanza con la stessa, nei giorni di Venerdì 17 e Sabato 18 giugno si terrà un corso organizzato dalla Scuola di Direzione in Sanità che si inquadra in un processo di formazione già avviato nell’ambito della D.G. Welfare in coordinamento con la D.G. Protezione Civile, Polizia Locale e Sicurezza e si prefigge l’obiettivo di fornire al personale sanitario chiamato a intervenire in condizioni di emergenza gli elementi base per gestire le specifiche problematiche di sanità pubblica veterinaria.

Il corso si avvale di una metodologia dinamica e interattiva che prevede l’alternanza di lezioni frontali, discussioni ed esercitazioni presso il campo base.

Il Programma dell’Esercitazione di 2° Raggruppamento

GIOVEDI 16 Giugno 2016 :
dalle ore 8,00 Allestimento campo

VENERDI 17 Giugno 2016 :
ore 13,30 – Apertura segreteria/accreditamento dei volontari e automezzi
ore 14 – Arrivo volontari, assegnazione zone di alloggiamento
ore 17 – Riunione per presentazione dell’esercitazione con dettagli argomentativi relativi
alla sanità, alle trasmissioni, ecc..
ore 19 – Cena al campo

SABATO 18 Giugno 2016 :
ore 6 – Sveglia, colazione e alzabandiera
ore 7 – Partenza per i cantieri di lavoro
ore 8 – Inizio lavori su tutti i cantieri
ore 10 – Pausa ristoro
ore 10,30 – Visita grest e popolazione al campo base e/o ai cantieri di lavoro
ore 14 – Termine lavori nei cantieri e rientro al campo base e/o sedi dei gruppi locali per il pranzo
ore 17 – Riunione finale per la verifica delle problematiche eventualmente emerse
nell’esercitazione
ore 19 – Ammaina bandiera e a seguire cena al campo
ore 21– Esibizione cori alpini e fanfara

DOMENICA 19 Giugno 2016 :
ore 7 – Sveglia, colazione e alzabandiera
ore 8 – Inizio interventi dimostrativi per specialità nelle vicinanze del campo base
ore 10 – Termine delle dimostrazioni e trasferimento zona sfilata
ore 10,45 – Sfilata per le vie cittadine fino al tempio “Madonna degli Alpini”
ore 11 – Santa Messa presso il tempio “Madonna degli Alpini”
ore 11,45 – Deposizione corona presso la Cripta del tempio “Madonna degli Alpini”
ore 12,20 – Discorsi Autorità e consegna attestati di presenza alle Sezioni presso il campo
base
ore 13,20 – Ammaina bandiera
ore 13,30 – Pranzo al campo base
a seguire – Smontaggio alloggiamenti e partenza dei volontari

LUNEDI 20 Giugno 2016 :
dalle ore 8 Smontaggio campo e rientro mezzi e materiali ANA


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136