QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

54° Pellegrinaggio in Adamello, Ponte di Legno pronta ad accogliere gli alpini. Il programma

sabato, 15 luglio 2017

Ponte di Legno – Tutto è pronto per il 54esimo Pellegrinaggio in Adamello, in programma dal 27 al 30 luglio a Passo Lagoscuro e a Ponte di Legno (Brescia). Le sezioni ANA di Vallecamonica e Trento organizzano la 54esima edizione del Pellegrinaggio in Adamello, dedicato alla figura del professor Giorgio Gaioni, insegnante e amante della montagna.Pellegrinaggio Adamello 1

Il presidente della sezione ANA Vallecamonica, Mario Sala, ha svelato il programma della manifestazione che coinvolgerà migliaia di persone, alpini e anche turisti. La macchina organizzativa è già partita e coinvolge centinaia di volontari. Il presidente della sezione ANA Vallecamonica ha indicato i motivi della dedica al professor Gaioni: fu tra coloro che nel 1963 diedero avvio al Pellegrinaggio in Adamello ove si combatterono le epiche battaglie della “Guerra Bianca” e per anni l’anima dell’evento.

La Sezione ANA di Valle Camonica ha voluto dedicare al professor Gaioni, “andato avanti” il 14 agosto 1998, all’età di 72 anni essendo nato ad Angolo Terme il 4 ottobre 1926, il 54° Pellegrinaggio in Adamello, quello del Centenario, in quanto personaggio che ha coniugato la sua professione di insegnante con l’amore per la montagna ed è stato tra coloro che hanno ideato e nel 1963 dato avvio a quella cerimonia di memoria, di gratitudine e di preghiera che ancora oggi è il Pellegrinaggio su quelle cime ove si combatterono le più ardite battaglie della Guerra Bianca. Da allora ogni anno è sempre stato in prima linea tra gli organizzatori e le guide alpine che accompagnavano le colonne verso il luogo dove la cerimonia in quota aveva luogo e non di rado era ancora lui ad intrattenere i pellegrini con rievocazioni storiche e richiamo alle intime motivazioni che avevano per la prima volta convinto gli “adamellini”, coloro che avevano vissuto su quelle balze i lunghi, freddi e tragici anni di guerra, a ritornarvi. Eletto nel Consiglio Sezionale nel 1966, vi è rimasto fino all’ultima elezione del 1996 assumendo fin dal 1969 la carica di vice presidente. In tutti questi anni non vi era cerimonia alpina di Sezione o di Gruppo in cui non fosse presente e portasse il suo pensiero, rievocando eventi di cui gli alpini si erano resi protagonisti e soffermandosi sui tragici anni della Campagna di Russia, ma anche su quelle iniziative di pace, di amicizia e di solidarietà in coerenza con lo spirito alpino che vuole “ricordare i morti pensando ai vivi”. Giorgio Gaioni è stato sindaco di Darfo, personaggio pubblico della Valle Camonica, scrittore, uomo di profonda cultura e autore di una raccolta di poesie, alcune delle quali legate al suo amore per la montagna ed in particolare alla montagna sacra dell’Adamello che ancora conserva tra i suoi ghiacci testimonianze di guerra, di eroismi e di estremi sacrifici.

Lagoscuro 1

IL PROGRAMMA

Le 4 colonne provenienti dal versante trentino e le tre dal versante camuno, dopo aver percorso i sentieri utilizzati dai soldati durante la Prima Guerra Mondiale, si ritroveranno sabato 29 luglio alle 11 per la Santa Messa, presieduta dal cardinale Giovan Battista Re, a Cima Lagoscuro, che offre uno sguardi mozzafiato su Ponte di Legno e sui ghiacciai adamellini. Il giorno dopo cerimonia conclusiva a Ponte di Legno nel Centenario del bombardamento e incendio del paese da parte degli austriaci, con Santa Messa celebrata dal vescovo di Brescia monsignor Luciano Monari alle 11 trasmessa in diretta da Rai1.

Questo il programma della manifestazione assurta ad evento nazionale degli Alpini dell’ANA.

27 luglio – ore 7,30 Partenza prime colonne dei pellegrini.

28 luglio – dalle 16 Onore ai Caduti e posa corone ai monumenti di Pezzo, Precasaglio, Ponte di Legno

29 luglio – Passo Lagoscuro: ore 11 – cerimonia civile – segue la Santa Messa presieduta dal cardinale Re con la partecipazione del coro in congedo della Brigata Alpina Tridentina e successivo rientro colonne al Passo Tonale

Passo del Tonale – ore 16 – sfilata e Onore ai Caduti presso il Sacrario

Pontedilegno – ore 21 - concerto della fanfara alpina

30 luglio – Ponte di Legno - ore 8,45 – ammassamento dei pellegrini, alpini e autorità in via Trento

ore 9.15 – sfilata per il centro del paese

ore 10.15 - cerimonia civile con interventi delle autorità

ore 11 - S. Messa presieduta da mons. Luciano Monari, Vescovo di Brescia presso l’area campetto Cida, con la partecipazione del coro ANA di Vallecamonica, diretto da Francesco Gheza. La S. Messa verrà trasmessa in diretta televisiva su RAI1

ore 12,30 – rancio alpino presso il Palazzetto dello Sport di Ponte di Legno


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136