Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Darfo Boario ha ricordato con un recital Giovanni Noferi

sabato, 18 gennaio 2020

Darfo Boario – Una serata in ricordo di Giovanni Noferi. Nella chiesa parrocchiale di Corna di Darfo Boario (Brescia) è stato proposto il recital con la voce narrante di Michele D’Aquila (nella foto) sulla vita di Giovanni Noferi, tratto dal libro “Il racconto di Giovanni” di Valerio Moncini.

Michele D'aquilaIn tanti, tra cui il sindaco di Darfo Boario Ezio Mondini e docenti delle scuole camune, hanno assistito alla testimonianza sul “calvario coraggioso” di Giovanni Noferi, nato a San Giovanni Valdarno (Arezzo) e morto tre anni fa a Costa Volpino (Bergamo). Internato nel campo di lavoro di Wietzendorf, vicino ad Hannover, durante la prigionia conosce il professor Giuseppe Lazzati e lo scrittore Guareschi e dopo il rientro in Italia, Giovanni Noferi metterà le radici in Valle Camonica, aprendo un’attività commerciale a Boario Terme. Ha raccontato la sua testimonianza della guerra e deportazione nei campi di concentramento nelle scuole della Valle Camonica e centinaia sono state le sue “lezioni” agli studenti dove ha raccontato la prigionia.

Il recital con la voce narrante di Michele d’Aquila, allietato dal Coro Voci dalla Rocca, diretto da Piercarlo ha entusiasmato il pubblico presente nella chiesa di Corna.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136