Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Un arresto dei carabinieri dopo il litigio tra clienti di un bar di Merano

mercoledì, 24 giugno 2020

Merano – Serata movimentata per i Carabinieri della Compagnia di Merano intervenuti in un bar del centro su indicazione di un cittadino preoccupato poiché alcuni avventori stavano infastidendo sia il gestore dell’esercizio pubblico che gli altri clienti presenti.

carabinieri largeAlla vista dei militari dell’Arma uno degli uomini, un cittadino di origine algerina di 27 anni, cercava di sfuggire al controllo dandosi alla fuga. Ci sono voluti pochi istanti ai Carabinieri per rintracciare il soggetto che, nel corso del controllo, dava in escandescenza tentando di aggredirli con calci e pugni. Durante la successiva perquisizione personale i militari dell’Arma comprendevano il perché di tanta agitazione.

L’uomo, che era presente nel bar con alcuni suoi connazionali, nascondeva una bomboletta di spray urticante “al peperoncino” ed un coltello con lama di 8 cm. L’intervento dei Carabinieri ha riportato la situazione alla normalità ed evitato che la situazione potesse degenerare arrivando a conseguenze ben più gravi per i cittadini presenti. Al termine delle procedure di rito il soggetto è stato tratto in arresto e condotto presso il Carcere di Bolzano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria del capoluogo mentre gli altri suoi due connazionali, rispettivamente di 28 e 21 anni, sono stati denunciati a piede libero per violazione delle leggi sull’immigrazione.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136