Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trento, camionista greco scoperto con patente e documenti falsi

venerdì, 5 giugno 2020

Trento – Controlli della Polizia Stradale sull’autostrada del Brennero, camionista greco scoperto con documenti d’identità e patente falsa, arrestato dagli agenti e processato con rito direttissimo il Gip di Trento ha inflitto 11 mesi e 15 giorni di pena. Durante gli ordinari servizi di vigilanza stradale effettuati  sull’autostrada A22 del Brennero, il personale della Sottosezione Autostradale Polizia Stradale di Trento ha effettuato il controllo di un veicolo industriale, diretto verso Bolzano, nei pressi del casello A22 di San Michele all’Adige (Trento).

polizia stradale controlliNel corso dell’attività gli operatori hanno notato delle anomalie sulla patente di guida in possesso del conducente, dipendente di un’azienda con sede nell’hinterland di Milano, il quale risultava da documenti esibiti, di nazionalità greca. E’ stato quindi accompagnato presso gli uffici di polizia per ulteriori accertamenti.

Dall’effettuazione degli stessi, anche tramite il Consolato Generale greco di Milano, la Stradale ha verificato che la patente era effettivamente falsa. Il camionista risultava, inoltre, in possesso di altri documenti anch’essi non autentici e di origine fraudolenta (carta d’identità e passaporto greci) con i quali era stato assunto presso l’azienda di trasporto.

Il conducente del veicolo industriale è stato quindi arrestato per la violazione dell’articolo 497 bis del Codice Penale (possesso di documento falso valido per l’espatrio) e articolo 10 bis della legge 286 del 1998 (immigrazione clandestina), messo a disposizione dell’autorità giudiziaria. Processato per direttissima nel pomeriggio di ieri con rito abbreviato, è stato condannato a 11 mesi e 15 giorni di reclusione, nonché al pagamento di una multa di 3.500 euro con sospensione della pena.

Lo stesso è stato anche sanzionato ai sensi del’articolo 116 del Codice della Strada per guida senza patente, violazione che comporta inoltre, per il veicolo condotto, il ritiro delle carte di circolazione ed il fermo amministrativo per tre mesi.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136