Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Oltrisarco, pusher 63enne marocchino arrestato dalla Polizia

venerdì, 17 luglio 2020

Bolzano – Nello scorso fine settimana, l’intuito degli operatori della Squadra Volante della Questura di Bolzano consentiva di scoprire un pusher insospettabile: un cittadino marocchino di 63 anni, immune da precedenti specifici e residente da tempo ad Oltrisarco.

polizia bolzanoIn particolare, durante l’ordinario servizio di controllo del territorio, un equipaggio dei poliziotti, transitando in auto in via Claudia Augusta, notava che un ragazzo, da tempo conosciuto per il suo stato di tossicodipendenza, si stava intrattenendo con un cittadino straniero che sorseggiava tranquillamente una birra seduto all’esterno di un bar.

Dopo qualche minuto, ripercorrendo la stessa via, la pattuglia si avvedeva di una scena simile, in cui era avvenuta la sostituzione di un “interprete”: il tossicodipendente era infatti cambiato (si trattava infatti di un altro ragazzo bolzanino, anche lui ben noto), mentre il cittadino straniero con la birra in mano era quello di prima. A questo punto gli operatori hanno deciso di intervenire, procedendo di iniziativa a una perquisizione personale e locale.

Tale attività dava luogo ad un risultato positivo, in quanto a casa dell’anziano marocchino, in un mobiletto del bagno e nella tasca di una giacca, venivano rinvenuti e sequestrati due involucri contenenti, in totale, circa un etto di cocaina. Sono stati anche sequestrati 6.400 euro, trovati all’interno di un portafoglio e considerati provento di spaccio.

Per quanto accertato, il 63enne (che non svolge alcuna attività lavorativa e non percepisce pensione) è stato dichiarato in arresto e posto ai domiciliari nella sua abitazione.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136