Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Ladri in fuga nei boschi della Val di Cembra

mercoledì, 11 settembre 2019

Val di Cembra – Articolato intervento eseguito nella nottata di ieri in Val di Cembra da numerose pattuglie della Compagnia Carabinieri di Cavalese, che ha consentito di interrompere la commissione di un raid predatorio e rinvenire un autovettura rubata pochi giorni fa a Cles. Prosegue la caccia ai fuggitivi.

Intercettata un’auto ad Albiano, i tre uomini a bordo alla vista dei militari hanno lasciato precipitosamente il veicolo dandosi alla fuga per i boschi adiacenti l’abitato. Ora è caccia ai fuggitivi: attive le compagnie di carabinieri trentini oltre ai vigili del fuoco di Trento con un drone provvisto di termo camere che ha scandagliato l’area, senza esiti positivi al momento. I carabinieri sospettano che questi tre uomini siano gli stessi che nei giorni scorsi hanno colpito diverse abitazioni della Val di Cembra.

CACCIA ALL’UOMO

A seguito delle reiterate  incursioni predatorie ai danni di abitazioni private registrate in questi ultimi tempi in Val di Cembra,  il Comando Provinciale di  Trento ha predisposto tutta una serie di specifici servizi atti a contrastare i gruppi criminali che stanno agendo sul territorio Provinciale. Con importanti sforzi, la Compagnia Carabinieri di Cavalese ha posto in essere quotidiani servizi serali anche in abiti civili finalizzati all’individuazione dei gruppi che stanno operando  come sembrerebbe  sull’intero territorio Provinciale. Attraverso un coordinamento in real time con la centrale operativa del Commando Provinciale di Trento che ha diretto le mosse di tutti gli operatori impiegati sul campo in servizi a largo raggio. Nella serata di ieri è stata intercettata un autovettura nel centro di Albiano effettuare una manovra sospetta  che con ogni probabilità erano prossimi ad operare ai danni delle abitazione circostanti.

I militari della Stazione Carabinieri di Cembra  si avvicinavano all’auto sospetta, risultata  rubata a Cles nelle scorse settimane ed alla loro  vista, i tre occupanti  aprivano le portiere e si davano alla fuga buttandosi letteralmente a capofitto nella vegetazione sottostante. Immediatamente scattava una vera e propria caccia all’uomo nei boschi a cui prendevano parte i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Cavalese, i Carabinieri di Cembra Lisignago, Albiano, Segonzano e Vigo di Fassa. Veniva anche allertato il Corpo permanente dei  Vigili del Fuoco  di Trento intervenuto sul posto in supporto  dei militari con un drone provvisto di termo camere che ha scandagliato fino a tarda notte i boschi sottostanti il punto di fuga purtroppo senza esito.

Le ricerche hanno anche evidenziato una fattiva collaborazione della popolazione della Valle di Cembra che si è prodigata nel dare man forte ai militari operanti mettendo in campo la conoscenza del territorio. Nella mattinata odierna sono stati presi contatti con il proprietario dell’autovettura rubata  che di buon grado ha ricevuto la notizia dai militari  di Cembra Lisignago.

Anche se per ora non è stata possibile la cattura dei malviventi in fuga, il preventivo spiegamento di forze sul campo ha evitato la consumazione di una serie di furti in abitazione nel centro di Albiano. Infine, i Carabinieri ricordano in ultimo come la collaborazione della cittadinanza con le Forze dell’ordine risulti di fondamentale importanza per contrastare efficacemente il fenomeno dei reati di natura predatoria.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136