Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Infortunio mortale sul lavoro in Val Brembilla, la vittima è il titolare di un’impresa edile

venerdì, 4 ottobre 2019

Val Brembilla – Nuovo infortunio mortale sul lavoro. E’ accaduto oggi pomeriggio in via Sottocamorone a Val Brembilla. Secondo quanto ricostruito finora da carabinieri e tecnici dell’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo intervenuti sul posto sono: l’artigiano stava procedendo a compattare una gettata di calcestruzzo appena effettuata all’interno di due pannelli prefabbricati e stava utilizzando un apposito vibratore posizionandosi sopra il cordolo dei pannelli, senza alcuna opera provvisionale (ponteggio o altro) a protezione, quando è precipitato da un’altezza di tre metri procurandosi lesioni mortali. La vittima è il titolare di un’impresa edile denominata Edeil C.P. con sede a Cazzano Sant’Andrea (Bergamo): Vincenzo Caccia, 57 anni, nato a Gandino.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136