Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Grosotto: alta velocità e troppe ore di guida, autotrasportatore nei guai

mercoledì, 17 giugno 2020

Grosotto – Autotrasportatore straniero nei guai, multato per 2mila euro dalla Polizia Stradale di Sondrio. Nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo sui veicoli commerciali, svolta in Alta Valtellina e precisamente nel territorio comunale di Grosotto (Sondrio), gli agenti della Sezione Polizia Stradale di Sondrio hanno proceduto ad accertamenti specialistici su un autoarticolato, condotto da un autotrasportatore straniero, che stava effettuando un trasporto professionale di merci.

polizia stradaleIL CONTROLLO - Da un attento esame dei dati tachigrafici scaricati dal sistema installato all’interno della motrice sono emerse numerose e gravi violazioni stabilite dalla normativa comunitaria in materia di circolazione stradale del settore di riferimento, concernenti in particolare il superamento del numero massimo di ore di guida, l’inosservanza dei tempi di guida e di riposo e dei limiti di velocità, che hanno comportato l’elevazione delle susseguenti sanzioni amministrative per un ammontare complessivo superiore a duemila euro.

Trattandosi di un autoarticolato immatricolato all’estero e non essendo possibile per il conducente corrispondere immediatamente l’importo complessivo dovuto a titolo di sanzione amministrativa per le violazioni contestate, è stato disposto il fermo amministrativo del veicolo, che è stato conferito pertanto in deposito presso un ente di custodia autorizzato. Il trasgressore è stato sottoposto inoltre al ritiro della carta di circolazione, fino al momento di effettivo adempimento delle proprie obbligazioni, comportanti il saldo della somma di denaro prevista.

L’ATTIVITA’ - Dal 15 maggio scorso sono state contestate dalla Sezione Polizia Stradale di Sondrio, nei confronti di autotrasportatori professionali, complessivamente 63 infrazioni riferite al mancato rispetto dei tempi di guida e di riposo, di cui 33 avvenute in fascia notturna, 16 violazioni per sistemazione e fissaggio del carico non conforme alla normativa vigente, 11 infrazioni per superamento dei limiti di massa (sovraccarico), 33 violazioni riguardanti la normativa sul cronotachigrafo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136