Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Eccesso di velocità e violazioni, le sanzioni della Polizia Stradale di Bolzano

lunedì, 26 ottobre 2020

Bolzano – Attività nel weekend della Polizia Stradale di Bolzano. Nella notte di sabato 25, durante un’attività di rilevazione delle velocità nei pressi dell’uscita dalla Mebo in ambito urbano, una pattuglia della Sezione fermava un autocarro il cui conducente procedeva ad una velocità pari a 99 km/h, nonostante il limite fosse di 50 km/h. polizia stradale montagnaPer di più, nel corso dell’identificazione del conducente, cittadino italiano di anni 47, la pattuglia notava nella persona identificata i sintomi tipici dell’assunzione di alcool, quali occhi lucidi, alito vinoso, difficoltà di espressione e di coordinamento nei movimenti. Pertanto, sottoponeva l’uomo ad accertamenti ulteriori, dai quali si accertava un tasso di concentrazione alcolica pari a 1,05 g/l. La patente è stata ritirata e l’uomo, oltre alla sanzione amministrativa pecuniaria per eccesso di velocità pari ad 725 euro, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di guida in stato di ebbrezza.

Nell’ambito degli stessi controlli, veniva fermato anche un altro conducente, un giovane di 22 anni, il quale, sulla medesima strada, viaggiava nello specifico a 106 km/h, stante il limite di 50 km/h.

Durante la sera di sabato, invece, personale della Sottosezione di Vipiteno di pattuglia in A22 è riuscita a fermare un autoarticolato proveniente dalla Germania, il cui conducente aveva effettuato un sorpasso che, nell’ambito autostradale di competenza, risulta vietato ai mezzi con peso superiore alle 3,5 t. Nel corso del controllo finalizzato alla contestazione dell’infrazione, sanzionata con il ritiro della patente e con il pagamento di una sanzione pecuniaria pari a 328 euro, emergeva inoltre l’alterazione del cronotachigrafo di bordo, in quanto oggetto di manipolazioni tendenti a falsare la registrazione dei tempi di guida e di riposo. Le parti alterate venivano sequestrate, e l’autista, di nazionalità tedesca, veniva sanzionata con il pagamento di 1736 euro.

L’attività della Sezione proseguirà senza sosta anche nei prossimi fine settimana, al fine di garantire sempre più la sicurezza della circolazione stradale, prevenendo i fenomeni che pongono in rischio la vita e la salute dei passeggeri dei veicoli che circolano sulle principali arterie della viabilità della Provincia.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136