Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Droga nello zaino, due giovani valtellinesi assolti dal giudice

venerdì, 4 dicembre 2020

Berbenno – Due giovani valtellinesi sono finiti nei guai: scoperti dagli agenti della Polfer sul treno diretto tra Lecco e Sondrio con marijuana nello zaino, sono stati processati davanti al giudice del tribunale di Lecco Enrico Manzi e assolti.

Tribunale aula - Gdv

Il quantitativo di marijuana in loro possesso ammontava a 500 grammi per un valore di 4mila euro, secondo l’accusa destinato al mercato locale. I due giovani hanno ammesso entrambi l’addebito, spiegando di aver comprato marijuana a Lecco solo per uso personale “in previsione di un eventuale futuro lockdown”.

L’accusa, con il Pm Mattia Mascaro, ha chiesto due anni e 6 mesi, mentre il giudice non ha ravvisato responsabilità per i due ventenni, M.Q. di Morbegno e A. G. di Berbenno, e li ha assolti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136