Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Droga nelle mutande, giovane arrestato dai carabinieri di Laives

venerdì, 19 giugno 2020

Laives – I militari della Stazione Carabinieri di Laives hanno arrestato un giovane con un etto e mezzo circa di cocaina nelle mutande.

carabinieri largeNel corso di un normale servizio esterno, i Carabinieri di Laives avevano notato un giovane fermo – da solo – vicino alla fermata dell’autobus in via Kennedy. Avvicinatolo per informarlo del fatto che dopo le undici di sera avrebbe dovuto attendere a lungo l’arrivo di un mezzo pubblico, il giovane, dall’aspetto di uno studente universitario fuori sede, ha risposto che stava aspettando l’autobus per andare a Merano dalla sorella che doveva partorire. Insospettiti dalla strana risposta, i Carabinieri hanno deciso di approfondire il controllo. Dall’analisi del documento d’identità non risultava nulla di grave relativamente ai precedenti di polizia del giovane. I due carabinieri stavano quasi per andarsene quando uno di essi ha notato una strana escrescenza sotto la tasca destra dei pantaloni. Sospettando a questo punto che il soggetto nascondesse qualcosa lo hanno perquisito e nelle mutande gli hanno trovato un “sasso” di cocaina molto pura del peso di etto e mezzo di cocaina di ottima qualità.

È ovviamente stato portato in caserma e dichiarato in stato di arresto. Si tratta di un ventisettenne residente in provincia di Salerno con qualche precedente di polizia. Sottopostolo a rilievi foto-dattiloscopici e informato il pubblico ministero di turno, i carabinieri lo hanno associato al carcere di Bolzano. L’indomani mattina, convalidato l’arresto, il giudice ne ha disposto gli arresti domiciliari.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136