Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Denunce e segnalazioni dei carabinieri di Cavalese nel weekend

lunedì, 7 settembre 2020

Cavalese – Weekend di intenso per i Carabinieri di Cavalese: due denunciati e un segnalato alla Prefettura con 3 patenti ritirate nei controlli stradali.

carabinieri cavalese predazzoNello scorso fine settimana di clima ancora estivo, data la perdurante e massiccia presenza di turisti, la Compagnia Carabinieri di Cavalese ha messo in campo diversi servizi di controllo del territorio. L’attività preventiva delle Stazioni Carabinieri di Predazzo, Imer e Cembra Lisignago ha portato al ritiro di tre patenti per guida utenti trovati in evidente stato di ebbrezza.

Particolarmente attivo per il settore è stato anche il numero di emergenza 112, sul quale sono giunte ben dieci richieste di intervento per incidenti, che sono stati  rilevati dagli equipaggi in circuito, che hanno soccorso, insieme al personale del 118 anche cinque feriti.

Per l’attività investigativa, i Carabinieri di Predazzo hanno concluso una celere indagine per il furto di una costosa e-bike del valore di circa tremila euro, avvenuto lo scorso 25 agosto in centro e dopo due perquisizioni domiciliari, con il rinvenimento in un abitazione del luogo del velocipede, al quale era già stato cancellato il numero di telaio e le serigrafie di serie, per renderlo irrintracciabile, la bicicletta è stata restituita al legittimo proprietario. Nel frattempo i due correi (una 18enne e un 22enne del paese) sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato. Il ciclista ha inteso ringraziava i Militari, per il gradito recupero.

Infine nel quadro del costante contrasto all’uso e spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile nei centri maggiormente frequentati delle Valli di Fiemme e Fassa, hanno controllato un giovane, trovandolo in possesso di una modica quantità di cocaina, e conseguentemente, lo hanno segnalato al Commissariato del Governo, quale assuntore di stupefacenti. Lo stesso vedrà sospesa la validità della propria patente di guida per un congruo periodo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136