Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Danno passaggio a cameriera prima di picchiarla e farsi consegnare soldi, due denunciati dai carabinieri di Borgo Valsugana

lunedì, 13 luglio 2020

Borgo Valsugana – I militari della Compagnia Carabinieri di Borgo Valsugana, impegnati nei servizi coordinati sul territorio della provincia di Trento, hanno denunciato due pregiudicati, responsabili di estorsione e di rapina, ai danni di una giovane cameriera, di origine pakistana.

carabinieri largeLa 19enne, lo scorso 6 luglio, al termine del lavoro, ha chiesto un passaggio in auto ai due pregiudicati 21enni – un macedone e un’albanese – che aveva conosciuto da poco, per raggiungere Baselga di Pinè. Giunta a destinazione, le hanno chiesto 300 euro per il passaggio, minacciandola di morte. La donna ha consegnato loro i 50 euro che aveva nel portafogli, ma i due l’hanno riportata a Pergine, presso l’hotel dove domicilia, per ottenere il restante denaro, accompagnandola in camera e facendosi consegnare altri 150 euro.

La ragazza temendo seriamente per la propria incolumità, ha tentato di avvisare i Carabinieri, ma, scoperta, l’hanno privata del cellulare e colpita ripetutamente con schiaffi e calci, lasciandola dolorante a terra. Impaurita e terrorizzata, ha deciso comunque di denunciare, però solo dopo qualche giorno l’accaduto.

Le immediate indagini dei carabinieri hanno condotto alla ricostruzione dell’intera vicenda, ripercorrendo minuziosamente il tragitto dei malviventi e in meno di 24 ore sono riusciti a risalire all’identità dei due criminali, che, una volta trovati, sono stati condotti in caserma e denunciati.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136