Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Costa Volpino: paga tatuaggio con carta di credito rubata, arrestata dai carabinieri 44enne di Pisogne

giovedì, 3 dicembre 2020

Costa Volpino – Paga tatuaggio con carta di credito rubata, arrestata dai carabinieri 44enne di Pisogne. Ieri sera a Costa Volpino, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno tratto in arresto per il reato di utilizzo illecito di mezzi di pagamento elettronici una 44enne italiana, di Pisogne (Brescia), già nota per un episodio di furto con destrezza e per guida in stato di ebrezza.

112 carabinieri largeLa pattuglia dei Carabinieri di Costa Volpino, in seguito ad una chiamata al 112 di una dipendente di un centro estetico del luogo che segnalava il tentativo di pagamento con una carta di credito provento di furto, è intervenuta immediatamente sul posto per arrestare la donna.

Dagli accertamenti svolti è emerso che l’arrestata, per pagare un servizio di tatuaggio di sopracciglia, aveva fornito una carta di credito, provento di furto con destrezza commesso a Pisogne ai danni di una donna del luogo, che poche ore prima aveva denunciato il furto ai Carabinieri di quella località. L’arrestata è stata posta agli arresti domiciliari presso il proprio domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136