Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Controlli anti-droga della Polizia, arrestato marocchino a Rovereto

sabato, 27 giugno 2020

Rovereto – Continuano incessanti i controlli e i risultati contro lo spaccio di sostanze stupefacenti voluti dal Questore Cracovia nel territorio trentino. Arrestato dalle Volanti un marocchino 52enne a Rovereto.

poliziaIeri pomeriggio la Squadra Volante del Commissariato di Riva del Garda e di Rovereto, nel corso delle attività di contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato uno straniero T.H. del 1968, residente a Rovereto, con oltre 50 grammi di stupefacente.

Il personale dei Commissariati verso le 16.30, presso il casello autostradale di Rovereto sud, nell’ambito dei controlli delle autovetture provenienti da fuori regione, che nelle settimane scorse erano già state oggetto di diversi sequestri di droga, hanno fermato una autocarro che proveniva da Verona con due stranieri a bordo. All’atto del controllo emergeva una insolita e ingiustificata preoccupazione dell’autista, motivo per il quale gli Agenti decidevano di controllare più approfonditamente il mezzo. Durante la perquisizione dell’autocarro la Volante, rinveniva, nascosto in una bocchetta dell’aria, circa 50 grammi di cocaina e addosso allo straniero 430 euro.

Ne seguiva, con l’ausilio dei Cinofili della Guardia di Finanza, un’ulteriore perquisizione domiciliare durante la quale, nell’abitazione dell’uomo, venivano sequestrati: un bilancino di precisione, materiale per il frazionamento e confezionamento della sostanza stupefacente, involucri di cellophane con tracce di droga e alcuni grammi di hashish. A fronte della contestazione del possesso dello stupefacente, benché l’uomo non avesse fornito alcuna collaborazione, la quantità sequestrata e il tipo di stupefacente potrebbe far pensare, ad uno spaccio destinato per il consumo del week end sul lago del Garda.

I numerosi sequestri ed arresti e le conseguenti attività di prevenzione, intensificate dal Questore Cracovia -, commenta il Dirigente del Commissariato di Riva del Garda Salvatore Ascione -, sono il frutto dell’importante lavoro che sta svolgendo la Polizia di Stato per contrastare tutte le forme di devianza ed in particolare quelle improntate all’uso degli stupefacenti che possono incidere, in maniera determinante, sulla vita delle persone ed in particolare dei nostri giovani catapultandoli, nell’oscuro e terribile mondo della droga”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136