Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


Alto Adige, 77 infrazioni e 11 patenti ritirate dalla Polizia Stradale nel weekend

lunedì, 30 novembre 2020

Bolzano – Nell’attuale clima di emergenza Covid-19, prosegue l’attività di controllo sulle principali arterie del territorio provinciale al fine di prevenire e contrastare l’inosservanza delle regole del Codice della Strada. Nell’arco del fine settimana sono state complessivamente accertate 77 infrazioni, da cui sono conseguiti 11 ritiri di patente di guida e la decurtazione di un totale di 210 punti.

moto polizia stradale controlliPer quanto attiene i controlli relativi alla guida in stato di ebbrezza alcolica, sono stati fermati dalle pattuglie della Sezione tre utenti della strada che risultavano positivi all’accertamento etilometrico.

In un caso, si trattava di un conducente professionale alla guida di un mezzo pesante che percorreva la SS12, al km 470 in corrispondenza del comune di Velturno. Fortunatamente, nel tardo pomeriggio della giornata di venerdì 27, una pattuglia dipendente dal Distaccamento di polizia stradale di Bressanone riusciva ad intercettare per tempo il mezzo pesante, evitando conseguenze peggiori dal punto di vista della sicurezza stradale.  Una volta fermato, l’autista, un cittadino ungherese di 45 anni, evidenziava equilibrio precario e forte alito vinoso. Veniva pertanto sottoposto ad accertamento etilometrico, dal quale risultava una positività di concentrazione alcolica nel sangue pari addirittura a 1,90 g/l, quando per i conducenti professionali non è prevista neppure una soglia minima di tolleranza.

L’utente, che è stato anche sanzionato per il mancato rispetto dei prescritti tempi di guida e riposo per una sanzione pecuniaria complessiva di 912 euro, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria. per il reato di guida in stato di ebbrezza, aggravato dalla circostanza di rivestire la qualità di conducente professionale. Pena pesantissima in arrivo per lui, oltre alla revoca del titolo di guida.

Nella giornata di sabato, venivano fermati altri due utenti della strada positivi all’alcoltest. Nel primo caso, si trattava di un uomo di anni 40, il quale veniva sanzionato amministrativamente (valore 0,55 g/l) con una sanzione pecuniaria pari a euro 544 ed il ritiro della patente di guida, che gli verrà sospesa per una durata da tre a sei mesi.

Nel secondo caso, si trattava di un uomo classe 1962, che veniva fermato nel primo pomeriggio sulla ss38 MeBo alla guida del proprio veicolo, in evidente stato di alterazione da assunzione di alcool. Il test etilometrico dava esito positivo con un valore accertato pari a 1,65 g/l, dunque di oltre tre volte superiore al limite consentito. E’ stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di guida in stato di ebbrezza. Rischia adesso un’ammenda fino a 6mila euro, l’arresto da sei mesi a un anno, la sospensione della patente da uno a due anni e la confisca del veicolo.

L’attività della Sezione proseguirà senza sosta anche nei prossimi fine settimana, al fine di garantire sempre più la sicurezza della circolazione stradale, prevenendo i fenomeni che pongono in rischio la vita e la salute dei passeggeri dei veicoli che circolano sulle principali arterie della viabilità della Provincia.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136