Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Giro d’Italia, 16a tappa: Jan Tratnik trionfa a San Daniele del Friuli

martedì, 20 ottobre 2020

San Daniele del Friuli - Jan Tratnik (Bahrain – McLaren) ha vinto la sedicesima tappa del 103esimo Giro d’Italia, da Udine a San Daniele del Friuli di 229 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente i compagni di fuga Ben O’Connor (NTT Pro Cycling Team) e Enrico Battaglin (Bahrain – McLaren).

Jan Tratnik - photo credit LaPresseTra i big, la maglia rosa João Almeida (Deceuninck – Quick-Step) ha attaccato sullo strappo finale e ha guadagnato sui principali contendenti della generale, portando a 17″ il vantaggio in classifica sul secondo, Wilco Kelderman (Team Sunweb).

RISULTATO DI TAPPA
1 – Jan Tratnik (Bahrain – McLaren) – 229 km in 6h04’36″, media 37.685 km/h (nella foto credit LaPresse l’arrivo a San Daniele del Friuli)
2 – Ben O’Connor (NTT Pro Cycling Team) a 7”
3 – Enrico Battaglin (Bahrain – McLaren) a 14”

CLASSIFICA GENERALE
1 – João Almeida (Deceuninck – Quick-Step)
2 – Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 17”
3 – Jai Hindley (Team Sunweb) a 2’58”

MAGLIE

Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – João Almeida (Deceuninck – Quick-Step)
Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti – Arnaud Démare (Groupama – FDJ)
Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Giovanni Visconti (Vini Zabu’ – Brado – KTM)
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – João Almeida (Deceuninck – Quick-Step)

Il vincitore di tappa Jan Tratnik, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “Non riesco ancora a credere di aver vinto. Ho attaccato da lontano, l’ultima salita è stata durissima. Non credevo che avrei potuto farcela, invece è stata una giornata perfetta. Siamo vicini alla Slovenia e oggi all’arrivo c’erano anche mio fratello e la mia ragazza. Nel finale ero a tutta: ai 500 metri dal traguardo ho visto la mia ragazza e ho trovato delle energie extra cha mi hanno permesso di vincere”.

La Maglia Rosa João Almeida, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “A volte la miglior difesa è l’attacco. Nel finale stavo bene e ho attaccato sull’ultimo strappo, guadagnando qualche secondo: è andata bene”.

Domani la grande tappa con arrivo a Madonna di Campiglio,  dopodomani il tappone alpino con arrivo ai laghi di Cancano, in provincia di Sondrio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136