Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Corsa in montagna, il trentino Cesare Maestri concede il bis tricolore

lunedì, 24 agosto 2020

Venaus – Cesare Maestri è per il secondo anno consecutivo campione italiano di corsa in montagna. Il giovane trentino che corre con i colori dell’Atletica Valli Bergamasche ha trionfato nel Memorial Stellina in Val di Susa.

Cesare Maestri -Atletica Valli BergamascheCampione uscente dopo il trionfo del 2019 (tra Campogrosso ed Arco), il ventisettenne ingegnere di Tione (Trento) si è confermato sul gradino più alto del podio tricolore presentandosi in tutta solitudine sul traguardo di Costa Rossa. Alle sue spalle, ultimo a cedere il passo, ecco il francese Sylvain Cachard, con Martin Dematteis in terza piazza seguito da Henry Aymonod che ha così completato il podio tricolore. Settimo e ottavo posto per Alberto Vender e Marco Filosi dell’Atletica Valchiese.

“E’ andata benissimo - commenta al termine della gara, Cesare Maestri (nella foto) - devo essere sincero, questa volta davvero non me l’aspettavo di vincere perché questa gara non era mai andata bene, l’avevo già fatta due volte. Al Fletta Trail, ho preso una bella lezione: sapevo di non essermi allenato molto bene quest’anno, ero poco motivato e così sono saltato. Mi è servito per svegliarmi però. Ho lavorato bene due settimane, poi mi sono rilassato una settimana al mare. Qui ero deciso a giocare le mie carte. Sapevo di dover tenere d’occhio Puppi e Cachard, infatti siamo andati avanti subito noi tre insieme. Poi Francesco è entrato in crisi, io ho proseguito con Sylvain fino a metà gara, fino a quando l’ho staccato. Sono contento di essere riuscito a bissare il titolo dello scorso anno, una bella doppietta. Per i prossimi appuntamenti io ci sono, vediamo cosa succederà nel calendario internazionale”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136