Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Verso le Olimpiadi 2026: riunito il Comitato di indirizzo

mercoledì, 18 settembre 2019

Trento – Prosegue il cammino che porterà all’organizzazione delle Olimpiadi invernali 2026, evento mondiale che interesserà anche il Trentino, dove si disputeranno le gare di pattinaggio velocità, a Baselga di Pinè, di fondo a Tesero e di salto con gli sci a Predazzo, per un totale di 34 appuntamenti. Oggi si è riunito, in teleconferenza, il Comitato di indirizzo, cui hanno partecipato dal palazzo della Provincia autonoma di Trento i governatori di Trentino e Alto Adige Maurizio Fugatti e Arno Kompatscher. “Siamo già al lavoro con tutti i soggetti coinvolti – sottolinea il presidente Fugatti – in un’ottica di collaborazione, concretezza e parità in tutti i tavoli e organismi che serviranno a realizzare questo evento così importante”.

Ufficializzata quindi la presenza di Trento e Bolzano negli organismi di gestione indicati nel documento di candidatura approvato dal CIO alla fine dello scorso mese di giugno, il 7 ottobre, a Verona, si terrà un’ulteriore riunione, di carattere tecnico, in cui si entrerà ancor più nel dettaglio dei vari aspetti dell’organizzazione.

“Nel frattempo – spiega ancora Fugatti – assieme a Bolzano, abbiamo iniziato a confrontarci sui provvedimenti legislativi che, a breve, dovranno essere approntati per la creazione di una Fondazione che avrà un ruolo fondamentale nell’organizzazione delle Olimpiadi”.

Con Fugatti e Kompatscher erano in collegamento video il presidente della Lombardia Attilio Fontana, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il sindaco di Milano Giuseppe Sala e il presidente della Regione Veneto Luca Zaia; in collegamento telefonico il sindaco di Cortina d’Ampezzo Gianpietro Ghedina.

L’avvio dell’organizzazione, l’individuazione degli organismi necessari, la definizione dell’iter per la costituzione del Comitato organizzatore dei giochi olimpici sono stati i principali temi affrontati.

Il Comitato organizzatore è responsabile della pianificazione dei giochi olimpici e paralimpici. Si dovrà occupare inoltre di svariate attività, che comprendono gli aspetti logistici, gli accreditamenti, le comunicazioni, i controlli, i trasporti e la gestione delle sedi della manifestazione.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136