QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Valle Camonica: arriva nelle scuole il progetto “Alimentazione e futuro”

lunedì, 25 gennaio 2016

Darfo – In Valle Camonica presentato il progetto “Alimentazione e futuro”.  Il progetto, finanziato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, è stato ideato e realizzato dalla Rete degli Istituti Comprensivi di Valle Camonica in collaborazione con Regione Lombardia, ASST Valcamonica, ATS Montagna, Comunità Montana di Valle Camonica, Bio-distretto Valle Camonica e Società Cooperativa Sociale Iris onlus.conf stampap

“Alimentazione e futuro” proporrà per alcune settimane, ad oltre seimila studenti, un bio-intervallo con una merenda biologica sana e gustosa, e laboratori del gusto - sia per i ragazzi che per i loro genitori – durante i quali imparare i fondamenti di una sana alimentazione giocando e imparando a conoscere il cibo.

IL PROGETTO
La rete degli Istituti Comprensivi di Valle Camonica ha recentemente ottenuto un importante finanziamento dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali al fine di realizzare il progetto “Alimentazione e Futuro” che promuovere sani stili di vita all’interno del sistema scolastico e familiare.

Il percorso prevede una serie di azioni volte alla scoperta della filiera agroalimentare del nostro territorio – visita alle aziende agricole e agrituristiche, incontri con esperti agronomi sulle tecniche di produzione e conservazione degli alimenti – e un percorso dedicato alla conoscenza e alla trasformazione del cibo (merende biologiche, laboratori di manipolazione degli alimenti per cucinare piatti sani, storia del cibo).

IMG_0822

Si inizia oggi con il “bio-intervallo”: per sei settimane oltre 6.000 studenti delle scuole del territorio assaggeranno una volta a settimana una merenda alternativa e salutare, sperimentando così gusti nuovi da riproporre per uno spuntino a casa.

Il ricco menù proposto in collaborazione con il Bio-distretto di Valle Camonica prevede: spremuta – quintali di arance biologiche sono già in viaggio dalla Sicilia! – pane e ricotta, torta e biscotti “fatti in casa”, pane e marmellata e panini con le noci. Il percorso di avvicinamento al cibo continua con le visite alle aziende produttive del territorio che si stanno impegnando a valorizzare territori di montagna e tutelare anche produzioni locali, sposando il principio della sostenibilità e della corretta alimentazione.

Dopo aver assaggiato e aver raccolto tutte le informazioni riguardanti la produzione agro- alimentare con i “laboratori del gusto”, i ragazzi – sotto l’attenta guida di cuochi esperti – saranno invitati a toccare con mano gli ingredienti per sperimentarne la trasformazione in piatti tipici e gustosi.

Progetto promosso dagli Istituti Comprensivi di Valle Camonica per promuovere sani stili di vita per studenti e famiglie. Il lavoro concreto nei laboratori di cucina permetterà la cooperazione di tutti gli studenti, che potranno quindi confrontarsi e mettersi in discussione, valorizzerà l’importanza della manipolazione e del contatto diretto con le materie prime e quindi svolgerà un’azione fondamentale nell’inclusione di eventuali disabilità, portando tutti gli studenti ad aiutarsi e a collaborare in vista del comune obiettivo.

Una volta cucinate le pietanze gli studenti saranno chiamati ad analizzare i prodotti, classificandoli in base al tipo di alimento, al contenuto calorico e ai valori nutrizionali, così da poterli poi confrontare con piatti culturalmente diversi (per esempio piatti asiatici, americani, africani, ecc.).

Questo laboratorio nasce dall’idea che la vera conoscenza non può prescindere dall’esperienza pratica, o quantomeno da una corretta rappresentazione mentale dell’oggetto.

Ma non finisce qui… I laboratori del gusto coinvolgeranno anche le famiglie: sono previsti una serie di incontri dove uno chef e un esperto di educazione alimentare coinvolgeranno i genitori per cucinare e nello stesso tempo parlare dei piatti buoni e dei cibi sani da portare in tavola.

Il progetto prevede inoltre visite guidate ai musei etnografici del territorio, dove ogni studente sarà condotto ad investigare la storia delle tradizioni alimentari e con l’aiuto degli operatori si risponderà alle domande: cosa c’era nella dispensa delle case di ieri? Quali oggetti si utilizzavano in cucina? Quali tecniche di coltivazione, produzione e conservazione?

Dopo aver partecipato alle varie attività previste tutti saranno in grado a loro volta di promuovere la valorizzazione di corretti stili di vita. Le attività svolte durante il progetto saranno documentate attraverso la produzione di un cd multimediale – distribuito in tutti gli istituti – che conterrà brevi video e approfondimenti sui prodotti, le ricette e i valori nutrizionali.

Per seguire il racconto di Alimentazione e Futuro basta visitare la pagina Facebook (BioDistrettoValleCamonica) e il sito internet del Bio-distretto di Valle Camonica (www.biodistrettovallecamonica.it).

Il progetto è anzitutto svolto in rete, perché solo un lavoro pensato e svolto in sinergia potrà portare cambiamenti significativi e durevoli sul territorio:
- il Bio-distretto Valle Camonica fornirà le materie prime per merende;
- la Cooperativa Sociale Iris col proprio personale composto da cuochi ed educatori sarà il braccio operativo (accoglienza, preparazione ricette, lavorazione dei prodotti);
- la Comunità Montana di Valle Camonica è ente patrocinatore dell’iniziativa.

Progetto promosso dagli Istituti Comprensivi di Valle Camonica per promuovere sani stili di vita per studenti e famiglie
Alimentazione e Futuro è inserito nell’ambito del progetto “Scuola della Salute per un valle della Salute”

Hanno aderito al progetto:
L’Istituto Comprensivo Darfo 2 – capofila , Istituto Comprensivo Darfo1, Istituto Comprensivo Bonafini Cividate, Istituto Comprensivo G. Romanino Bienno, Istituto Comprensivo Pietro Da Cemmo Capo di Ponte, Istituto Comprensivo Cedegolo, Istituto Comprensivo di Borno, Istituto Comprensivo Bienno.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136