Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Valfurva: fatti brillare cinque ordigni della Grande Guerra

domenica, 19 luglio 2020

Santa Caterina Valfurva – Nella zona del ghiacciaio dei Forni, sopra il rifugio Branca, dove era stato allestito il campo base delle operazioni, sono stati fatti brillare cinque ordigni della Grande Guerra. Gli artificieri dell’Esercito del 10° Reggimento Genio guastatori di Cremona hanno fatto brillare cinque granate d’artiglieria di fabbricazione italiana, risalenti alla Prima Guerra Mondiale di calibri diversi – 2 da 210 mm, 1 da 149 mm e 2 da 75 mm – rinvenute in ottimo stato di conservazione a circa 2.700 metri di quota.

Per consentire le operazioni sono stati chiusi per quattro giorni i sentieri che portano al ghiacciaio dei Forni in alta Valtellina: gli artificieri hanno identificato gli ordigni, verificato le loro condizioni e fatti brillare sul posto. L’intervento che ha visto il coinvolgimento del  Corpo Militare della Croce Rossa, Carabinieri Forestali di Valfurva e personale specializzato è stata ultimata nel migliore dei modi. I sentieri sono stati riaperti al termine dell’operazione.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136