Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Trento, prosegue l’inserimento dell’orso M49 nell’area faunistica del Casteller

martedì, 5 maggio 2020

Trento – Prosegue come da programma l’inserimento progressivo dell’orso M49 nell’area faunistica del Casteller, sotto la supervisione di personale tecnico del Servizio Foreste e fauna e veterinario dell’Apss – esperto in grandi carnivori – e in contatto anche con altri tecnici europei (il veterinario croato Djuro Huber e il veterinario tedesco Frank Goeritz).

casteller trentinoIl processo di adattamento al nuovo ambiente durerà diverse settimane durante le quali, su espressa indicazione veterinaria, il plantigrado sarà accudito da un numero limitatissimo di persone e senza che lo stesso possa essere avvicinato o visitato da altri, pena il rischio di comprometterne il processo adattativo.

L’orso si alimenta regolarmente (soprattutto mais e frutta) e tende a trascorrere la maggior parte delle ore riposando all’interno della tana, accedendo comunque con regolarità anche all’area all’aperto posta in contiguità con la stessa.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136