Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trento, intervento di Cia (Agire per il Trentino) sull’aumento dell’indennità dei consiglieri regionali

giovedì, 22 ottobre 2020

Trento - Aumento indennità consiglieri regionali, intervento Claudio Cia (Agire per il Trentino). La polemica innescata sull’adeguamento Istat delle indennità dei Consiglieri regionali ripropone il problema dei costi della politica.

Claudio Cia Agire 1“Credo sia infine necessario ricordare come la colpa dell’aumento dell’indennità e del versamento degli arretrati non sia imputabile al Presidente del Consiglio regionale Roberto Paccher, che in più occasioni ha cercato di attirare l’attenzione dei colleghi Consiglieri per valutare il da farsi, salvo poi essere sopraffatto dalla pronuncia della Procura dello Stato in riferimento alla richiesta di alcuni ex-Consiglieri che chiedevano gli arretrati maturati sui vitalizi e che ha condotto all’adeguamento anche per le indennità degli attuali Consiglieri. Se veramente la sinistra trentina avesse voluto essere più vicina – non a parole, ma con i fatti – a lavoratori e pensionati sarebbe bastato che – nella scorsa legislatura – invece di portare in aula una legge per introdurre l’ideologia gender nelle scuole che ha richiesto settimane e settimane di dibattito, si fosse utilizzato quel tempo per correggere gli effetti di questa stortura politica che i nostri cittadini sono gli unici a subire”, consigliere Claudio Cia, segretario politico di “Agire per il Trentino”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136