Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trento: infrazioni al semaforo rosso e implementazione di sistemi C-ITS

martedì, 13 ottobre 2020

Trento - Accertamento delle infrazioni al semaforo rosso e implementazione di sistemi C-ITS lungo via Alto Adige, via Bolzano, via del Brennero e piazza Centa. Nell’ambito del progetto europeo C-Roads, del quale il Comune di Trento è partner, si prevede la fornitura, posa in opera, configurazione e attivazione di Apparati hardware periferici e la realizzazione di un Sistema per l’accertamento delle infrazioni al semaforo rosso.

ianeselli gdvC-Roads Italy 2 coinvolge diverse entità, sia pubbliche sia private con l’obiettivo di studiare e testare servizi di C-ITS (Cooperative Intelligent Transport Systems) che – grazie alla tecnologia – permettono sia agli automobilisti che agli operatori della gestione della circolazione di condividere informazioni e utilizzarle per coordinare i loro spostamenti al fine di migliorare in modo significativo la sicurezza stradale, l’efficienza del traffico e il comfort di guida aiutando il conducente a prendere le decisioni giuste e adattarsi alla situazione del traffico.

Per quanto riguarda il Comune di Trento, sono previsti quattro distinti interventi da realizzarsi in maniera indipendente:
A) Apparati hardware periferici
B) Sistema di assegnazione della priorità semaforica al trasporto pubblico
C) Sistema per l’accertamento delle infrazioni al semaforo rosso
D) Sistema di rilevamento occupazioni stalli a raso

Ad ottobre sono stati approvati i progetti esecutivi riferiti alle unità autonome e funzionali A e C: apparati hardware periferici e Sistema per l’accertamento delle infrazioni al semaforo rosso.
Il primo prevede l’aggiornamento tecnologico dei semafori e l’installazione di unità a bordo strada per la comunicazione con i veicoli (RSU – Road Side Unit).
Il secondo prevede un controllo automatizzato delle infrazioni al semaforo rosso, con il rilevamento dei veicoli in infrazione, la loro identificazione e l’avvio del procedimento sanzionatorio.

Apparati hardware periferici.
Presso le postazioni periferiche verranno sostituiti i semafori esistenti ed installati i nuovi apparati hardware periferici finalizzati alla miglior gestione dei cicli semaforici.
Verranno inoltre installate 4 unità di bordo strada (RSU) per la messa a disposizione delle informazioni relative ai servizi C-ITS. Tutti gli apparati verranno configurati per comunicare con il software di gestione, controllo e supervisione.
Si prevede quindi la fornitura e posa in opera di dodici semafori che saranno installati, configurati e centralizzati presso le intersezioni semaforizzate disposte lungo l’asse viario di ingresso alla città di Trento da nord, ovvero via Alto Adige, via Bolzano, via del Brennero e piazza Centa.

Inoltre si prevede la fornitura e posa in opera di quattro unità di bordo strada che comunicheranno e trasmetteranno le informazioni necessarie per la messa in servizio delle funzionalità C-ITS previste dal progetto europeo C-Roads Italy2.
Queste informazioni serviranno per l’attuazione degli impianti semaforici e per la presentazione di informazioni utili ai conducenti per migliorare la loro esperienza di guida e rendere più scorrevole il traffico, utilizzando un approccio di tipo “cooperativo” in cui l’infrastruttura semaforica e i veicoli si scambiano messaggi.

Benefici attesi.
- saranno il miglioramento della sicurezza
- l’implementazione e messa a norma della fase per l’attraversamento dei non vedenti su tutti gli attraversamenti pedonali dei dodici impianti semaforici
- il miglioramento della diagnostica e la riduzione dei tempi di intervento per il ripristino degli impianti semaforici in caso di guasti o malfunzionamenti.
I lavori richiederanno 150 giorni naturali successivi e continui. L’inizio previsto dell’intervento è nel marzo 2021, per un importo pari a 261.342 €.

Sistema per l’accertamento delle infrazioni al semaforo rosso.
Tale sistema consente il controllo automatizzato del rispetto dei semafori sull’asse viario costituito dalle vie Alto Adige, Bolzano, Brennero ed Ambrosi, consentendo il rilevamento degli eventuali veicoli in infrazione. Lo scopo fondamentale è di controllare le infrazioni per passaggio con il rosso in corrispondenza di 10 linee di arresto semaforizzate, identificando i veicoli in eventuale infrazione ed avviando il procedimento sanzionatorio.
Si riducono così i comportamenti di mancato rispetto della segnaletica e si garantisce una maggiore sicurezza agli impianti, con particolare riguardo ai pedoni ed ai ciclisti.
Il controllo è basato su telecamere e su lettura automatica del numero di targa dei veicoli in transito presso le postazioni periferiche. La verifica viene realizzata durante il passaggio dei veicoli, in tempo reale e senza alcuna limitazione al flusso dei veicoli stessi.

Benefici attesi.
- maggior rispetto della segnaletica verticale luminosa da parte dei veicoli
- la riduzione dell’incidentalità nei pressi delle intersezioni controllate
- la maggior sicurezza per le fasi di attraversamento pedonale e il migliore impiego del personale della Polizia Municipale che non dovrà più essere adibito ai controlli nei pressi degli incroci.
Tempo previsto per la realizzazione della fornitura è di 210 giorni naturali successivi e continui, con inizio dei lavori previsto nel maggio 2021 e per un importo di 260.100 euro.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136