Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trento, Gian Paolo Barison presidente della neonata Associazione consulenti e formatori

lunedì, 22 giugno 2020

Trento – E’ nata l’Associazione Consulenti e Formatori (A.C.F) del Trentino con 20 soci fondatori. Da un gruppo di consulenti e formatori che si sono conosciuti durante il lockdown è nata, in questi giorni, l’Associazione Consulenti e Formatori Trentino.

L’Associazione ha lo scopo di promuovere la cultura della formazione e della consulenza in Trentino e promuovere le figure professionali che sono occupate, come lavoratori autonomi o liberi professionisti, in questi settori.

Il gruppo di professionisti è caratterizzato da un’enorme rete di contatti, sviluppati proprio per motivi professionali, per cui su LinkedIn le potenzialità del gruppo si calcolano attraverso il numero di contatti e follower totali che hanno i partecipanti: ad esempio i 20 soci fondatori hanno insieme 17.442 contatti/follower.

Gian Paolo Barison - ACF TrentoUn po’ di curiosità
I 20 soci fondatori firmatari dell’atto costitutivo sono tutti liberi professionisti, hanno nominato presidente Gian Paolo Barison (nella foto), vicepresidente Andrea Bolner e segretaria-tesoriere Luisa Simonelli. Rappresentano varie Valli del Trentino e varie professionalità, dall’Acceleratore di competenze relazionali all’Antropologa, dal Digital Transformation Officer alla Logopedista.

La composizione del consiglio direttivo, che vede al suo interno 11 professionisti trentini che proporranno ai 227 potenziali soci una serie di attività, con l’obiettivo di fare rete e promuoversi, conta una perfetta parità di genere, 5 a 5, Presidente escluso.

Prossimamente ci sarà un incontro le Istituzioni dove ci si potrà confrontare sull’idea di voucher e le altre idee che l’associazione ha in mente per la ripresa del Trentino. In questi giorni stiamo facendo un questionario per vedere quanti di noi avranno l’accesso ai contributi del Fondo Perduto della Provincia Autonoma di Trento; al 21 giugno sono 112 le persone che hanno partecipato al questionario su 227 facenti parte il gruppo.

L’associazione ha in programma per fine settembre-inizio ottobre 2020 un grande evento dove si presenterà al pubblico, con iniziative particolari.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136