Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trento, “Di libro in libro, di mano in mano”: le librerie trentine al Festival dell’Economia

mercoledì, 23 settembre 2020

Trento – Seppur in una forma del tutto inedita, torna il Festival dell’Economia di Trento e torna anche una delle iniziative in assoluto più apprezzate, a sua volta modificata nella forma ma non nello spirito: la libreria del Festival, curata dalle librerie trentine.

“La pandemia da Covid19 – spiega l’Associazione Librai del Trentino aderente all’Associazione commercianti – ha scombinato molti piani. Modificato le agende, messo a soqquadro diverse abitudini. La sequenza dei Festival primaverili ed estivi che punteggiavano la città è stata stravolta e con essa le forme di partecipazione dei cittadini alla vita pubblica, dell’occupazione delle piazze cittadine, di proposta delle attività in presenza. Sono rimaste chiuse a lungo le biblioteche, che ancora lavorano a scartamento ridotto. Hanno faticato le librerie, così come tante altre attività culturali e commerciali. Non bisogna sprecare le crisi rimanendo fermi e dal dialogo tra Amministrazione comunale, Servizio Bibliotecario Comunale e librerie cittadine è nata l’idea di “di libro in libro, di mano in mano“”.

L’annuale vendita dei libri dismessi non avverrà come al solito nei locali di via Roma ma parallelamente al bookshop del Festival dell’Economia, anch’esso pensato in forma ridotta e in gran parte digitale. Il punto vendita librario sarà invece regolarmente attivo dal 23 al 27 settembre (dalle 9 alle 22) in piazza Duomo.

“Si tratta di una nuova e interessante collaborazione che crea una rete tra diversi soggetti del mondo editoriale che scelgono di aiutarsi a vicenda in un momento in un momento particolarmente complicato. Un momento che richiede fantasia e coraggio, al fine di preservare e ampliare le opportunità di accesso alla cultura per tutti i cittadini e tutte le cittadine”.

Le librerie aderenti sono Libreria Mondadori – Punto Einaudi – Libreria Universitaria Drake – Libroteka – La Seggiolina Blu – Libreria Giuffrè Francis Lefebvre – Libreria Ancora – Alternativa – Libreria Benigni – Libreria Scala – Viaggeria – Libreria Ubik – Studio Bibliografico Adige – Rileggo – due punti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136