Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trento, contratti medici e giornalisti: la Corte costituzionale dà ragione alla Provincia

mercoledì, 29 luglio 2020

Trento – Contratti medici, dirigenti e giornalisti: la Corte costituzionale dà ragione alla Provincia di Trento. La Corte costituzionale con propria sentenza (numero 174/2020) consegna una vittoria alla Provincia autonoma di Trento su una serie di articoli della finanziaria 2019 impugnati dal Governo che su specifiche materie trattate nel provvedimento rivendicava la propria prerogativa esclusiva.

provincia autonoma di trento trentinoNella fattispecie si tratta della possibilità introdotta dalla norma provinciale di assumere medici ricorrendo al contratto libero professionale quando le graduatorie sono esaurite.
Altri due punti contestati dal Governo riguardano: la possibilità di fissare il numero massimo di dirigenti che possono essere assunti a tempo determinato in relazione a quelli a tempo indeterminato; infine la possibilità che, ai giornalisti che operano nell’Amministrazione, venga applicata la contrattazione provinciale del pubblico impiego.

“Cogliamo con soddisfazione il pronunciamento della consulta – ha commentato il presidente della Provincia Maurizio Fugatti, nell’annunciare l’esito del giudizio in aula consiliare pochi minuti fa - perché dimostra come talvolta sia possibile avventurarsi, magari con un po’ di coraggio ma con la coscienza delle proprie ragioni, in spazi amministrativi apparentemente preclusi”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136