Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Trento, consulenti del lavoro: interrogazione in Provincia del gruppo PATT

venerdì, 5 giugno 2020

Trento – Riparti Trentino, interrogazione in Consiglio provinciale di Trento del gruppo PATT, con primo firmatario Ugo Rossi  (nella foto) su: “Attestazioni per contributi “Riparti Trentino” possono farle anche i consulenti del lavoro?”.

Consiglio PATT RossiCon delibera numero 657 del 19 maggio scorso sono stati definiti i criteri e modalità per la concessione di contributi di cui all’articolo 5 della legge provinciale 3 del 13 maggio 2020. Al punto 8 lettera c), non risultano ricompresi gli iscritti all’ordine dei Consulenti del Lavoro.

Atteso che la normativa vigente consente anche ai Consulenti del Lavoro di poter effettuare l’attestazione di cui ai predetti criteri e dovendosi ritenere pertanto che si tratti di errore e non di precisa scelta,

si interroga la Giunta Provinciale per conoscere:

- se e quando intende rettificare la citata delibera, inserendo al punto 8 lettera c) anche i Consulenti del Lavoro.

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta“.

I consiglieri provinciali Ugo Rossi, Michele Dallapiccola e Paola Demagri



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136