Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trentino, Scuole dell’infanzia provinciali in estate: più del 36% delle famiglie interessato al servizio

domenica, 7 giugno 2020

Trento – Si sono chiusi  i termini per l’ammissione dei bambini della fascia di età da 3 a 6 anni alle scuole dell’infanzia della provincia di Trento, per la riapertura nei mesi di giugno e luglio 2020, stabilita nei giorni scorsi dalla Giunta provinciale. L’iniziativa, prima in Italia, è stata concepita per dare una risposta al bisogno di un servizio scolastico alle famiglie e ai bambini dopo un lungo periodo di interruzione. asilo materna scuolaConsiderevole il numero di adesioni al servizio, dato che più del 36 % delle famiglie trentine ha aderito all’iniziativa, esprimendo la cosiddetta “manifestazione di interesse”. Questa percentuale dovrebbe consentire di soddisfare la gran parte delle richieste pervenute. Per quanto riguarda le scuole equiparate i primi dati pervenuti confermano la linea di tendenza emersa nelle scuole provinciali. Soddisfazione è stata espressa dell’Assessore Mirko Bisesti per il considerevole numero di adesioni al servizio.

Il Servizio per l’Infanzia ha comunicato i dati pervenuti relativi alla manifestazione di interesse delle famiglie trentine con riferimento alla riapertura delle scuole dell’infanzia provinciali nei mesi di giugno e luglio. La percentuale di adesione all’iniziativa supera il 36 % nella media e questo dovrebbe consentire nella maggior parte delle situazioni l’accoglienza delle richieste fatte dai genitori. Nei prossimi giorni le scuole e i loro coordinatori pedagogici adotteranno il progetto organizzativo definendo in particolare il numero di gruppi di bambini attivabili e, conseguentemente, il numero di domande effettivamente accoglibili. Alle famiglie ammesse sarà richiesto di confermare l’impegno alla frequenza regolare del periodo scolastico.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136