Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trentino, apre a Novaledo la prima scuola dell’infanzia

lunedì, 8 giugno 2020

Novaledo – Si è trasformata in un piccolo evento questa mattina la riapertura della scuola dell’infanzia di Novaledo, prima in Trentino a riprendere le attività dopo il lungo periodo di chiusura causa Coronavirus.

novNove i bambini – tra questi anche una coppia di gemelli – che sono tornati a sedersi sui piccoli banchi, distanziati e sistemati in sale appositamente sanificate ed attrezzate. A dare loro il benvenuto anche il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, assieme all’assessore Mirko Bisesti, presenti anche il presidente del consiglio regionale Roberto Paccher, il sindaco Diego Margon con la vice Barbara Cestele e la coordinatrice Caterina Fruet.

“Sono piccoli passi, ma estremamente importanti – hanno commentato Fugatti e Bisesti – perché anche la normalità va riconquistata passo dopo passo, con coraggio e senso di responsabilità da parte di tutti. Un ringraziamento va alle insegnanti, a chi le coordina, all’amministrazione comunale e ovviamente ai genitori dei piccoli che hanno creduto in questo percorso”.

La scuola è abitualmente frequentata da una quarantina di bambini. Diciotto quelli che, con i loro genitori, hanno aderito alla proposta della Provincia di ritornare alle consuete attività nell’osservanza scrupolosa delle linee guida nel frattempo predisposte.

A Novaledo si sta sperimentando un nuovo “inserimento scolastico”, per questo oggi sono rientrati nelle aule nove bambini. Domani sarà la volta di un secondo analogo gruppo, ma da mercoledì è previsto il rientro di tutti e diciotto. In servizio ci sono cinque insegnanti che seguiranno i piccoli fino al 31 luglio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136