Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Tangenziale di Tirano, riqualificazione della statale 38 e sovrappasso di Sondrio nel decreto Rilancio

venerdì, 10 luglio 2020

Tirano – Nel decreto “Rilancio” sono state inserite le opere per le Olimpiadi 2026 Milano-Cortina e in Valtellina sono previsti interventi sulla tangenziale di Tirano, il sovrappasso alla linea ferroviaria a Sondrio, la sistemazione di alcuni tratti della statale 38 e la soluzione ai problemi della frana del Ruinon, oltre al potenziamento della linea ferroviaria Milano-Lecco-Sondrio-Tirano. Un piano da oltre 30 milioni solo per la Valtellina, a cui vanno aggiunti gli interventi sulla statale 36 la galleria Monte Piazzo di Colico, il Monte Barro e la Provinciale 639 Lecco-Bergamo per altri 45 milioni milioni. Inoltre sono state destinate risorse alla messa in sicurezza del tratto Giussano-Civate, adeguamento a tre corsie del ponte Manzoni di Lecco e completamento della pista ciclabile per Abbadia Lariana.

Morbegno Tartano statale 38Osservando le opere pubbliche previste spiccano 120 milioni per la variante Trescore-Entratico sulla statale 42 del Tonale, con il progetto già definito nelle scorse settimane e ora al vaglio dei Comuni e Anas. Poi si passerà alla fase esecutiva e all’appalto. Tutte le opere dovranno essere concluse entro i prossimi cinque anni.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136