Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Software check, l’allegato digitale per il controllo da remoto dei cantieri edili bresciani

martedì, 9 giugno 2020

Darfo Boario Terme – La fase due dell’emergenza Covid-19 ha richiesto ai cantieri edili bresciani una serie di restrittive precauzioni anti-contagio. Oltre ai tradizionali dispositivi di protezione collettiva e individuale, e alle misure che garantiscono la distanza interpersonale e il controllo della temperatura corporea degli addetti ai lavori, un altro prezioso strumento si pone al servizio della filiera del Costruito per permettere di continuare dopo la ripartenza ad operare in sicurezza: Check, il cruscotto di cantiere, un software gratuito pensato per semplificare, gestire e coordinare, anche da remoto, i lavori edili tramite supporto digitale.

L’innovativo programma informatico, alla cui definizione sin dall’inizio ha fattivamente collaborato l’Eseb (Ente sistema edilizia Brescia), è stato implementato con un’apposita sezione Covid, risultando così ancora più efficace come supporto per garantire la sicurezza. Check si dimostra, giorno dopo giorno, un alleato non solo per la digitalizzazione del settore Costruzioni, ma anche per un’evoluzione del comparto che favorisca il lavoro agile (o smart working) di alcune figure. Il programma consente, infatti, ai professionisti e ai responsabili alla sicurezza di monitorare le condizioni dei propri cantieri 24 ore su 24 da smartphone, tablet o personal computer, verificando se sono state adottate tutte le misure necessarie a garantire la tutela della salute dei lavoratori e la buona esecuzione delle opere.

Il software ideato da Cassa edile ed Ente sistema edilizia Brescia si inserisce in un contesto in cui la digitalizzazione si consolida quale chiave di accesso a innovazione e sviluppo, ma diventa anche un indispensabile canale per assicurare la continuità di alcuni lavori in periodi emergenziali come quello che stiamo vivendo oggi - dichiara il presidente della Cape, Raffaele Collicelli -. Alle normative anti-contagio attuali si dovrebbero affiancare proposte per incentivare l’utilizzo di piattaforme digitali, quali Check, al fine di mettere in connessione tutta una serie di professionalità anche a distanza”.

Check, aggiornato con i dati di Cassa Edile, è altresì un’esaustiva banca dati che evita alle imprese e ai responsabili di cantiere il trasporto di ingombranti faldoni e documenti che, passando di mano in mano, potrebbero, in questa delicata fase di ripartenza, veicolare il contagio. Ciascun operatore, grazie al software, può consultare in tempo reale, dal proprio dispositivo mobile personale, libretti, verifiche e certificazioni, collegandosi ad un unico portale. Il programma permette di condividere documenti, progetti e planimetrie, monitorare il cronoprogramma dei lavori, registrare e inviare fotografie delle lavorazioni a collaboratori e operatori fuori cantiere, convocare riunioni di coordinamento e molto altro ancora. Gli stessi committenti possono beneficiare dei servizi forniti da Check, controllando, in qualsiasi momento, la regolarità del proprio cantiere e l’avanzamento dei lavori. Per maggiori informazioni contattare Cassa Edile all’indirizzo info@cassaedilebrescia.it L’iscrizione a Check è disponibile sul sito www.check-cantiere.it.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136