Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Sentenza Consiglio di Stato: ok ai lavori variante nord ovest Merano

martedì, 23 giugno 2020

Merano – Con pubblicazione sentenza Consiglio di Stato, nulla osta a costruzione variante nord ovest Merano, struttura rilevante per val Passiria e città di Merano, che migliora flusso del traffico e mobilità. Foto @ASP / Claudia Corrent.

kompatscher ASP:Claudia CorrentLa sentenza del Consiglio di Stato relativa all’aggiudicazione dei lavori per la circonvallazione nord ovest di Merano è stata pubblicata ieri (22giugno). Con questa pronuncia è stato respinto il ricorso dell’associazione temporanea di imprese che era giunta al quarto posto in sede di aggiudicazione dei lavori. È stata dunque confermata l’aggiudicazione dell’appalto all’associazione temporanea di imprese Carron Bau Srl (azienda capofila), Mair Josef & Co. KG di Mair Klaus, Di Vicenzo Dino & C. Spa.

Confermata decisione Amministrazione provinciale

La ripartizione infrastrutture della Provincia a settembre 2019 aveva già confermato l’aggiudicazione del 2016 e, quindi, dei lavori all’associazione d’imprese citata. Nel frattempo, la CMC di Ravenna, inizialmente capofila dell’associazione, è stata esclusa dall’appalto, come reso possibile dalla legge provinciale n.2 del 29 aprile 2019. Ora, la costruzione di una delle infrastrutture più importanti e attese in Alto Adige potrà presto diventare realtà. Il presidente della Provincia Arno Kompatscher e l’assessore provinciale alla mobilità e alle infrastrutture Daniel Alfreider sottolineano che la sentenza del Consiglio di Stato conferma la decisione dell’Amministrazione provinciale. Inoltre, sono convinti che questo sia un passo importante per la sicurezza giudiziaria, anche alla luce di prossimi appalti pubblici.

Nulla osta all’avvio dei lavori di costruzione

“Il secondo lotto della circonvallazione di Merano può finalmente essere realizzato. Vogliamo procedere rapidamente con i lavori. Gli uffici competenti e i tecnici hanno già preparato tutto e sono pronti per cominciare al più presto con i lavori”, fa presente l’assessore Alfreider. La circonvallazione nord ovest di Merano è un progetto importante per la gestione del traffico, soprattutto per la val Passiria e la città di Merano, in quanto permetterà un notevole miglioramento dei flussi di traffico e della mobilità complessiva e, quindi, anche della qualità di vita degli abitanti del Burgraviato e di tutto l’Alto Adige. “I lavori sono stati rinviati troppo spesso a causa di vari ricorsi e processi di valutazione – conclude l’assessore – ora è importante partire al più presto con i lavori”.

Miglioramento del flusso di traffico e della mobilità

La circonvallazione nord ovest di Merano passerà per la gran parte sottoterra. Le infrastrutture mirano a decongestionare la città dal traffico di transitoe a collegare la val Passiria e il paese di Tirolo alla superstrada Merano-Bolzano. La circonvallazione ha una lunghezza di tre chilometri e sarà suddivisa in due lotti. Allacciandosi alla galleria della MeBo presso la stazione ferroviaria di Merano, il secondo lotto prevede una galleria al di sotto della via Goethe e del Monte San Benedetto che porta fino alla zona artigianale di Tirolo. In questo luogo è inoltre prevista una rotatoria con strade di collegamento in direzione della val Passiria, Tirolo e Maia Alta. Nel corso dei lavori verrà rinnovato e abbassato il ponte sopra il torrente Passirio, che si trova al di sotto del Monte San Benedetto. I lavori saranno svolti tutti in modalità sotterranea e, quindi, non è previsto uno scavo di fondazione aperto. Ci saranno soltanto piccole zone, come le vie di fuga e il cantiere iniziale presso gli uffici del Cantiere del Comune di Merano, che saranno visibili dall’esterno.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136