Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Riva del Garda, il nuovo sindaco Cristina Santi punta sul cambiamento

martedì, 6 ottobre 2020

Riva del Garda – Il nuovo sindaco di Riva del Garda (Trento) Cristina Santi, 49 anni, dottore commercialista, dopo aver battuto lo storico primo cittadino Adalberto Mosaner per 140 voti – 50,98% contro il 49,02% -  ha fatto i primi passi, incontrato il segretario comunale e avviato il mandato amministrativo. I prossimi giorni saranno decisivi per la composizione della nuovo Giunta comunale, incontrando gli esponenti della lista di Malfer, che si è apparentata al ballottaggio. “C’è un accordo - spiega il neo sindaco Cristina Santi - e nei prossimi giorni definiremo il tutto per avviare una nuova stagione”.

Cristina Santi sindaco Riva del GardaCristina Santi (nella foto) è euforica, segue le orme del padre Bruno che ha ricoperto negli anni Settanta la carica di primo cittadino di Riva del Garda. “Un segnale importante – afferma Cristina Santi – è arrivato già dal primo turno: cinque anni fa Mosaner era stato eletto al primo turno con oltre il 60% dei consensi, invece quindici giorni fa si è fermato al 34% e questo dava un segnale ben preciso: Riva del Garda voleva cambiare”.

“Tra l’altro - aggiunge il neo sindaco - il centro e il centrodestra sono maggioranza schiacciante già al primo turno con oltre il 60% dei consensi. Certamente – anche per i toni espressi durante gli ultimi giorni – sono stati pesanti nei miei confronti, quando tutti sanno che sono una moderata e conoscono la mia provenienza”. 

E su programma e Giunta? “A breve ci incontreremo – conclude Cristina Santi – con la lista di Malfer per definire la Giunta, mentre il programma dei due gruppi è simile per il 90%, quindi si tratta solo di unire le due proposte che abbiamo avanzato agli elettori”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136