Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Questura di Brescia: Domenico Geracitano al Salone Internazionale del Libro di Milano presenta il suo nuovo libro

lunedì, 12 marzo 2018

Brescia – Domenico Geracitano, Collaboratore Tecnico Capo della Polizia di Stato in Questura a Brescia, al Salone Internazionale del Libro di Milano presenta il suo nuovo libro: “Se ci pensi è tutt’altra cosa”, realizzato con il contributo di una giovane studentessa bresciana Serena Quaranta.

libriIl programma generale delle cinque giornate del Salone Internazionale del libro di Milano “Tempo di Libri” è organizzato intorno altrettanti argomenti: Donne, Ribellione, Milano,  Libri e Immagini e mondo digitale.

Nell’ultima giornata, quella di oggi, 12 marzo, la tematica “il mondo digitale” sarà quella che vedrà protagonista tra gli autori in divisa della Polizia di Stato Domenico Geracitano che insieme a Serena Quaranta – vincitrice del concorso pensa per postare – presenterà il suo quinto libro “Se ci pensi … è tutt’altra cosa” Edizioni Euroteam.

Un testo che sviluppa la tematica del mondo virtuale: un viaggio tra passato e futuro affrontando i temi della rivoluzione tecnologica, sapendo che la virtualità può dare un contributo straordinario alla crescita culturale del nostro paese:

Oggi ciascuno di noi ha una grande opportunità: possiamo far vedere al mondo attraverso Internet chi siamo. E allora perché non utilizziamo il nostro smartphone come se fosse una finestra? Ciascuno di noi può dire al mondo ciò che sa fare e quindi attraverso il cellulare e le singole app-social possiamo costruire una web reputation ricca di valori, quegli stessi valori che ci aiuteranno a raggiungere i nostri obiettivi. Internet oggi dà la possibilità, anche a chi vive in luoghi periferici, di realizzare, attraverso lo strumento virtuale, i propri sogni”.

Il testo che rappresenta la seconda tappa del progetto editoriale “Pensa Per Postare”  cerca di far capire quanto sia importante  conoscere Internet nella sua profondità e quanto ciascuno di noi attraverso il proprio contributo,  possa migliorare la cultura dell’uso consapevole della rete attraverso due ingredienti fondamentali: educazione ed esempio.

Infatti, il contributo di Serena Quaranta rappresenta un nuovo modo di scrivere dei nativi digitali; cambiando il destino del giovane Evaristo protagonista inconsapevole della prima tappa del progetto “Pensa Per Postare”.

L’autore, ha inoltre pensato di  creare all’interno del libro uno spazio affinché ciascun lettore possa diventare protagonista; un modo per aprire il libro ad una più ampia partecipazione verso dialogo.

Un dialogo che possa farci riflettere, anche attraverso una lettera: “Scrivere una lettere sta divenendo un modo antiquato di comunicare e questo non è bello perché non ci sarà mai nessuno schermo che potrà sostituire quei gesti che sono:  estrarre un foglio di carta,  scegliere quella penna che lascerà le nostre parole incise sulla stessa carta, scrivere con mano ferma o tremante i pensieri che dalla mente passeranno per il cuore. Rileggere, osservare il nostro foglio rendendoci partecipi di un progetto editoriale che intende porsi come obiettivi principali: l’educazione e l’esempio”.

Attraverso questo spazio, ciascun lettore potrà dire “Anche io partecipo a questo progetto”,  ho contribuito ad arricchirlo attraverso una mia  lettera.

La presentazione avverrà alle ore 11.30 (12 marzo) all’interno del Padiglione 3 è sarà curata dalla rivista ufficiale della Polizia di Stato “Polizia Moderna”.  Oltre a Geracitano sarà presente un altro autore in divisa della Polizia di Stato:   Mauro Berti (Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Trento) con il testo “Cyberbullismo”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136