Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Poste Italiane, le pensioni di giugno in pagamento da martedì

sabato, 23 maggio 2020

Trento – Poste Italiane comunica che le pensioni del mese di giugno verranno accreditate a partire da martedì 26 maggio per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti da oltre 7.000 ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello. Coloro che invece non possono evitare di ritirare la pensione in contanti nell’Ufficio Postale dovranno presentarsi agli sportelli rispettando la turnazione alfabetica prevista dal calendario seguente:

Situazioni più diffuse

pagamento su 6 gg

pagamento su 3 gg (lun – mer – ven)

pagamento su 3 gg (mar – gio – sab)

26-mag

martedì

A

B

26-mag

martedì

A

D

 

 

 

 

27-mag

mercoledì

C

D

 

 

 

 

27-mag

mercoledì

A

D

28-mag

giovedì

E

K

28-mag

giovedì

E

O

 

 

 

 

29-mag

venerdì

L

O

 

 

 

 

29-mag

venerdì

E

O

30-mag

sabato

P

R

30-mag

sabato

P

Z

 

 

 

 

01-giu

lunedì

S

Z

 

 

 

 

01-giu

lunedì

P

Z

Situazioni particolari

pagamento su 5 gg in base ai giorni di apertura dell’ufficio

pagamento su 4 gg in base ai giorni di apertura dell’ufficio

pagamento su 2 gg in base ai giorni di apertura dell’ufficio

primo 

giorno

A

C

primo 

giorno

A

C

primo 

giorno

A

k

secondo

giorno

D

G

secondo

giorno

D

K

secondo

giorno

L

Z

terzo 

giorno

H

M

terzo 

giorno

L

P

 

 

 

 

quarto

giorno

N

R

quarto

giorno

Q

Z

 

 

 

 

quinto

giorno

S

Z

 

 

 

 

 

 

 

 

Poste Italiane ricorda inoltre che i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri.

Le nuove modalità di pagamento delle pensioni hanno carattere precauzionale e sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane. Pertanto ciascuno è invitato ad indossare la mascherina protettiva, ad entrare in ufficio solo all’uscita dei clienti precedenti, a tenere la distanza di almeno un metro, sia in attesa all’esterno degli uffici che nelle sale aperte al pubblico.

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito www.poste.it o contattare il numero verde 800 00 33 22.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136