Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad
 
Ad


Palazzo Madama: la presidente Casellati ha ricordato l’ex senatrice Menapace

mercoledì, 9 dicembre 2020

Roma – La presidente del Senato Elisabetta Casellati ha ricordato l’ex senatrice Menapace (nella foto @Associazione Menapace), eletta a Palazzo Madama nella XV Legislatura: “Si è spenta lunedì scorso la senatrice Lidia Brisca Menapace, da alcuni giorni ricoverata per Covid-19 nell’ospedale della sua Bolzano. Donna brillante, intelligente, forte e di grande determinazione: è stata il racconto emozionante di tante battaglie vissute da protagonista in nome di quegli ideali di libertà, giustizia, pace, uguaglianza e pari opportunità che sono i pilastri della nostra democrazia”.

Lidia Menapace“Giovane staffetta partigiana durante gli anni drammatici della resistenza, non volle mai toccare un’arma, ma questo – ha sottolineato la presidente di Palazzo Madama – non le impedì di conquistare il grado di ‘sottotenente’ e il brevetto di ‘combattente’ per il coraggio dimostrato in più occasioni nel soccorrere e nel salvare vite. Quello stesso coraggio che l’ha sempre accompagnata tanto nelle grandi battaglie politiche quanto nell’impegno quotidiano al servizio dei cittadini, specie di chi è più fragile e bisognoso di aiuto. Prima donna a entrare nel consiglio e nella giunta della provincia di Bolzano, fondatrice e firma autorevole del quotidiano il Manifesto, Lidia Menapace è stata per molti anni una delle voci più importanti del femminismo italiano e un simbolo di libertà per tante donne”.

“Con Lidia Brisca Menapace – ha concluso la presidente Casellati – ci lascia una grande donna, un esempio di umanità, di coerenza e di instancabile fedeltà ai valori della Costituzione per tutti noi e per molte generazioni”. Al termine i senatori hanno osservato un minuto di silenzio.




© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136