Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Biathlon, mobilità sostenibile ai Mondiali di Anterselva

martedì, 11 febbraio 2020

Anterselva - Campionati mondiali di biathlon a Anterselva (Bolzano) con altoadigemobilità. Treni aggiuntivi la sera e nei fine settimana: ampliando ulteriormente l’offerta, quest’anno altoadigemobilità e gli organizzatori dei Campionati del Mondo di biathlon vogliono incoraggiare gli appassionati a recarsi all’evento con i mezzi pubblici – Alfreider: “Un’importante e ampia offerta di mobilità pubblica per Anterselva”.

Arrivare con i mezzi pubblici alle gare di biathlon ad Anterselva: il Comitato per i Campionati mondiali di biathlon, insieme a altoadigemobilità, punta sulla mobilità sostenibile con un’ampia offerta di treni e bus navetta per l’intero periodo dal 12 al 23 febbraio. Soprattutto nelle ore serali (dopo le premiazioni) e nei fine settimana questi treni collegheranno la stazione ferroviaria di Valdaora-Anterselva con il resto della Val Pusteria e con Fortezza.

Tutti gli appassionati di biathlon che si recheranno in treno a questo grande evento saranno trasportati con il bus navetta (Shuttle B) ad Anterselva di Mezzo dalla stazione di Valdaora. Allo stesso tempo il collegamento navetta “C” collega Valdaora con Anterselva di Mezzo, da dove il bus navetta A prosegue verso il Centro Biathlon. I bus sono organizzati dal Comitato per i Campionati mondiali di biathlon e in parte finanziati da contributi provinciali. Oltre ai treni già esistenti, saranno disponibili i treni aggiuntivi finanziati dalla Provincia.

Daniel - AlfreiderDurante i Campionati del mondo di Biathlon sono attesi circa 160.000 visitatori. “Era quindi molto importante per noi organizzare una mobilità pubblica confortevole e sostenibile per i visitatori. Aumentando il numero di treni e il servizio di navetta, siamo sicuri di poter offrire un pacchetto complessivo molto interessante”, afferma l’assessore per la mobilità Daniel Alfreider (nella foto), che invita tutti i visitatori ad approfittare di questa opportunità.

Non era scontato che questo servizio potesse essere offerto sulla linea ferroviaria della Val Pusteria dopo il maltempo del novembre 2019 che ha causato numerosi danni alla linea ferroviaria della Val Pusteria. Alfreider ricorda ancora una volta la serie di interventi coordinati assieme ai tecnici di RFI e tutte le parti interessate: “Ciò ha reso possibile, nel più breve tempo possibile, la costruzione di un muro di protezione a Vandoies, la riparazione del tratto danneggiato a Rio Pusteria e l’esecuzione di lavori di messa in sicurezza a San Lorenzo. In questo modo il tratto tra Fortezza e Valdaora è stato già riaperto il 23 dicembre 2019″.

Anterselva 01

Dopo una frana sulla linea ferroviaria a Valdaora sono stati necessari lavori di riparazione più estesi. Grazie alle più recenti tecnologie, come la stabilizzazione del pendio tramite il metodo Erdox con una costruzione piramidale e flessibile in acciaio, il pendio è stato stabilizzato in tempi brevissimi. Al fine di garantire un passaggio sicuro, il gestore della rete ferroviaria RFI ha provveduto ad un ripristino generale del tratto danneggiato della linea. Le prime corse di prova sono in corso oggi, in modo che l’intera linea ferroviaria possa essere riaperta per l’esercizio regolare a partire da domani. Informazioni sui nuovi orari sono disponibili sul portale web dedicato alla Mobilità in Alto Adige.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136