QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Malga Civertaghe: iniziativa per cullare il sogno della riapertura

sabato, 1 giugno 2013

San Martino di Castrozza- Ventuno anni fa la sua chiusura fece scalpore, visto che per molti decenni è stato un punto di riferimento per turisti e alpinisti che visitavano il Trentino: stiamo parlando della Malga Civertaghe, per cui si sta sviluppando un progetto per riaprirla. Realizzata agli inizi del Novecento, nel secondo Dopoguerra la famiglia Tavernaro ne ha fatto diventare una vera e propria tappa obbligata per gli amanti della natura: nel 1992, dopo anni floridi, alcune tristi vicende familiari hanno costretto a cessare l’attività da parte della famiglia. Ventuno anni dopo i tre nipoti della coppia che fece grande il Civertaghe (Giovanni e Angelina), Giovanni, Josephine e Giuliano Tavernaro vogliono realizzare il sogno di riaprire il rifugio e farlo diventare di nuovo una delle perle delle Dolomiti.

Il progetto prevede il coinvolgimento di tutti, turisti e amanti della montagna compresi: nonostante le difficoltà legate a un inves305587_131805420351204_1373647747_ntimento di ristrutturazione molto ingente, in un periodo economico non facile per iniziare nuove attività, i tre nipoti Tavernaro stanno cercando fondi attraverso la piattaforma Starteed, che accompagna le nuove politiche di crowdfunding. La novità è il ritorno di chiunque investa e aiuti il progetto: il ritorno una volta completati gli sforzi non sarà di tipo economico, ma di natura economica proporzionato all’impegno economico dei sostenitori. Non soldi dunque, ma un titolo onorario della Malga piuttosto che un piatto caldo.  Il progetto per ora non ha visto la partecipazione diretta degli enti Amministrativi. La riapertura della Malga Civertaghe valorizzerebbe ancor più il ricco territorio delle Dolomiti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136