Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Iseo: rotti i sigilli della Riserva delle Torbiere

venerdì, 8 maggio 2020

Iseo – I sigilli all’ingresso della Riserva delle Torbiere sono stati rotti, ma l’ordinanza di divieto di ingresso firmata dal presidente dell’Ente che gestisce la riserva, Giambattista Bosio, è in vigore fino al 17 maggio. Le persone che saranno trovate all’interno saranno quindi sanzionate e rischiano anche penalmente.

L’attività fisica e motoria è “consentita” a tutti, però non nei luoghi dove sono in vigore delle ordinanze specifiche di sindaci o di gestori di strutture. E’ il caso della Riserva delle Torbiere, dove dallo scorso 10 marzo sono stati posti i sigilli agli ingressi di Iseo, Provaglio d’Iseo e Cortefranca. Tutti sono stati sigillati con tanto di ordinanza firmata dal presidente Bosio che indica il divieto.

La violazione dell’ordinanza prevede la denuncia e una sanzione. Però – da quando è scattata la Fase 2 – l’ingresso da Iseo (Brescia) è stato rotto e alcune persone hanno fatto ingresso. Nei prossimi giorni saranno intensificati i controlli.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136