Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Giornata Mondiale delle Fiere 2020, AEFI: “Facciamo ripartire l’economia”

mercoledì, 3 giugno 2020

Riva del Garda - Oggi in tutto il mondo si celebra la Giornata Mondiale delle Fiere 2020 – #GED2020, l’appuntamento annuale di riferimento per il settore a livello globale.

Giovanni Laezza presidente AEFIPer interpretare il tema “Exhibitions are the key to rebuilding economies”, definito da UFI-The Global Association for the Exhibition Industry a livello mondiale, per questo 5° Global Exhibitions Day, AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane propone un video – online da oggi - in cui le fiere italiane raccontano la storia di un Paese che ha fatto e sa fare cose straordinarie. E dopo la pausa forzata dell’attività a causa dell’epidemia, il settore lancia un messaggio di fiducia e la propria volontà di ripartire e tornare ad essere veicolo del Made in Italy in tutto il mondo.

Le fiere italiane rappresentano infatti un vero moltiplicatore di valore e benessere socio-economico, uno strumento strategico che può dare un enorme contributo alla ricostruzione dell’economia, della società e a ricreare fiducia nel futuro.

Con questo video vogliamo far sentire la voce di un settore le cui attività sono ferme da fine febbraio, ma che ha grande fiducia e speranza per il futuro del Paese. Vogliamo richiamare l’attenzione sul ruolo delle fiere come insostituibile leva di politica industriale e far sapere al mondo che il settore è pronto e vuole essere parte attiva della ripartenza del Paese. Le Fiere sono pronte per continuare a portare l’Italia nel Mondo e il Mondo in Italia”, commenta Giovanni Laezza, Presidente di AEFI.

La Giornata Mondiale delle Fiere è infatti un’opportunità per sollecitare l’attenzione delle Istituzioni sull’importanza del comparto fieristico nazionale che, grazie ai contatti sviluppati nelle diverse manifestazioni, è in grado di generare affari per 60 miliardi di euro l’anno e di dare origine al 50% delle esportazioni delle imprese che vi partecipano. Le fiere italiane rappresentano un volano di sviluppo straordinario, un asset strategico pesantemente colpito dal Covid-19 che va sostenuto con misure dedicate.

Ogni anno, in tutto il mondo, i 32.000 eventi fieristici coinvolgono oltre 300 milioni di visitatori e 4.500.000 imprese espositrici. Uno scenario in cui l’Italia, al secondo posto in Europa e quarta a livello mondiale, è sempre stata protagonista indiscussa: con 200.000 espositori e più di 20.000 operatori a livello globale, circa 1.000 manifestazioni ogni anno, il settore ha un peso rilevante nell’economia italiana.

Se il settore non dovesse ripartire, il rischio sarebbe quello di avvantaggiare i competitor stranieri e di non poter rispettare l’impegno nei confronti delle imprese che ogni anno scelgono le fiere italiane per la crescita del proprio business e per la promozione dei propri prodotti.

Le fiere generano valore per l’occupazione e i territori. A livello mondiale, secondo i dati UFI 2019, sono 116 i miliardi di euro di spesa di espositori e visitatori e 1,3 milioni le persone occupate nel settore che salgono a 3,2 milioni considerando l’indotto come trasporti, ricettività, ristorazione.

Per celebrare la 5° edizione della Giornata Mondiale delle Fiere, AEFI ha realizzato un progetto video, in due puntate (il primo, lanciato il 1° maggio, ha superato il milione di visualizzazioni sui canali social AEFI e il secondo online da oggi) che attraverso una narrazione iconografica, racconta il successo del sistema fieristico italiano che ha fatto grandi le eccellenze del Made in Italy nel mondo. Un settore che con le sue persone è pronto a ripartire con entusiasmo per continuare a portare l’Italia nel Mondo e il Mondo in Italia.

Questo secondo video raccoglie i valori già espressi nel primo, ricordando quanto l’Italia sia stata un grande generatore di commerci, aprendo le vie della Cina e delle Americhe, di invenzioni fondamentali come il telefono di Meucci o il motore a scoppio di Barsanti e Matteucci e di grandi prodotti e stili famosi nel mondo.

Da un passato che potrebbe sembrare lontano, ormai remoto, risorge invece un forte “SIAMO, FACCIAMO” di un Paese le cui manifestazioni fieristiche sono un comparto di importanza fondamentale come testimoniato dai “numeri” che il settore annualmente genera e muove.

Realizzato da Facci & Pollini in italiano e inglese, sotto la direzione creativa di Riccardo Facci, il secondo video del progetto “GED2020” è online dal 3 giugno sul Canale Youtube di AEFI, al seguente link:

https://www.youtube.com/watch?v=LkVRB-VeZlI



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136