Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Fitch taglia le stime del Pil, previsto -10% nel 2020

martedì, 8 settembre 2020

Brescia – Fitch taglia le stime del Pil del nostro Paese per il 2020. Non fanno ben sperare le stime sulla crisi economica in Italia a causa del lockdown e delle altre misure anti-Covid. Il Pil italiano si contrarrà del 10% nel 2020 e rimbalzerà del 5,4% l’anno prossimo secondo l’agenzia Fitch, che ha abbassato la prima stima dal precedente 9,5% e rialzato la seconda dal precedente 4,4%, con una mossa che “riflette il punto di partenza più basso per l’attività e l’annuncio di un ulteriore sostegno fiscale a livello nazionale”.

“Il Pil è sceso più di quanto ci aspettassimo nel secondo trimestre, contraendosi del 12,8% rispetto a una nostra previsione dell’8,2% a giugno”, spiega un report, secondo cui dopo la fine del lockdown ”l’attività economica si è ripresa rapidamente, e questo potrebbe portare a un forte rimbalzo nel terzo trimestre”. Al tempo stesso i più recenti indicatori ad alta frequenza mostrano “che c’è stata una certa perdita di slancio di crescita nelle ultime settimane”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136